A Olmo festa di san Pio da Pietralcina tra fede, cultura, sport, arte e tradizioni

Tempo di lettura: 90 secondi

Il gruppo di preghiera “Santa Maria della Speranza” di Olmo-Perugia in occasione della festa di san Pio da Pietralcina ha promosso una serie di eventi dal 20 al 23 settembre, che vanno da dibattiti su temi di interesse sociale, scientifico e religioso fino alla celebrazione eucaristica. “La festa di san Pio – spiegano gli organizzatori – sarà la prima occasione per la collaborazione tra le diverse parrocchie dell’Unità pastorale costituita, con le altre 32 della diocesi, dall’arcivescovo Gualtiero Bassetti per dare vita a una pastorale unitaria di comunione e corresponsabilità, orientate alla missione”.

Ricco e vario il programma delle iniziative che culmineranno domenica 23 nella celebrazione eucaristica presieduta dal mons. Gualtiero Bassetti, alle 18.30 nella Chiesa di Olmo. L’Arcivescovo interverrà anche alla tavola rotonda su “Una, santa, cattolica, apostolica. La Chiesa come segno di speranza”, insieme al teologo mons. Piero Coda e all’abate dom Giustino Farnedi.

Per tutta la durata della festa sarà possibile visitare le tre mostre ospitate nella sala multimediale del complesso parrocchiale di Olmo (“Museo della scuola e dei Catechismi antichi”, “Il libro mariano e le immaginette sacre”, “La fede nelle nostre famiglie”).

Sabato 22 la solenne processione dalla chiesa di Fontana raggiungerà la nuova chiesa di S. Maria della Speranza, a significare l’unità spirituale delle singole parrocchie, ora confluite in un’unica realtà. Anche le agapi fraterne saranno occasione di incontro fra i partecipanti e culmineranno nella “Cena della Speranza” di sabato 22 che, con contributo volontario da parte dei partecipanti, previa prenotazione, raccoglierà fondi da devolvere al progetto “Neurothon” della Casa sollievo della sofferenza. Da segnalare anche le due tavole rotonde a tema medico (giovedì ore 18) sulla vaccinazione antinfluenzale e sulla prevenzione dei tumori tiroidei (venerdì ore 21) e quelle su lavoro e famiglia (giovedì ore 21), sulle realtà religiose del territorio (venerdì ore 18), e sul principio di sussidiarietà (sabato ore 10.30).

LASCIA UN COMMENTO