Se apprezzi il nostro lavoro Ti chiediamo di sostenerci abbonandoti a La Voce.


Abbonamenti

La Voce Abbonamenti 2016ABBONAMENTI 2016

L’abbonamento comprende
EDIZIONE CARTACEA E DIGITALE

opzioni:
Abbonamento annuale   € 45
Abbonamento semestrale   € 25

SOSTENITORE € 68       BENEMERITO € 150

Contributo per la diffusione de La Voce (quota abbonamento+contributo volontario per sostenere l’informazione della tua Chiesa)

(N.B.: il settimanale viene consegnato entro il venerdì all’indirizzo dell’abbonato. Il servizio è di Poste italiane.
L’edizione digitale è disponibile il giovedì mattina dalle ore 9.30)

COME FARE

Di seguito le coordinate bancarie e gli estremi del C/C postale per il versamento della quota di abbonamento al settimanale La Voce

Bonifico bancario
intestato a: CHIESA DI SAN SEVERO A PORTA SOLE – LA VOCE
presso UNICREDIT S.p.A
Codice IBAN: IT 25 D 02008 03027 000029471611
Codice BIC SWIFT: UNCRITMJ01

C/C Postale
numero 11941069
intestato a: LA VOCE- SETTIMANALE INFORMAZIONE EDITO CHIESA S. SEVERO A PORTA SOLE

——->  Per abbonamenti all’estero e per ulteriori informazioni contatta il nostro ufficio abbonamenti  <——-

(e-mail abbonamenti@lavoce.it – telefono 075 5720397)

Non sei abbonato
e vuoi conoscere meglio il nostro settimanale?

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE OTTO NUMERI A CASA TUA

SCOPRI COME È FACILE

4 comments on “Abbonamenti

  1. ALBERTO CECCONI on said:

    “La Voce” è stato il primo giornale nel quale ho scritto. Da giovanissimo. E resto lettore settimanale. Ok alla Vostra scelta di metterlo on line in abbonamento.
    Solo una piccola obiezione: il commento al Vangelo domenicale dovrebbe essere accessibile a tutti. Gratuitamente. Il nostro primo, vero “EDITORE” ci ha comandato di diffondere il Vangelo.
    Grazie per il grande lavoro che fate. Pieno apprezzamento. E saluti cordiali. Alberto Cecconi

    • La redazione on said:

      Grazie per l’apprezzamento!
      Il suo suggerimento circa il commento al Vangelo ci trova pienamente d’accordo poiché stiamo lavorando per metterlo tra i contenuti accessibili a tutti insieme all’editoriale, le rubriche (Il Punto – Abat Jour – Parola di Vescovo), la pagina delle Lettere – opinioni e altri contenuti scelti di volta in volta quali, per esempio, gli articoli, i video e le immagini del Convegno regionale dei catechisti. Stiamo lavorando per migliorare il servizio, e contiamo di trovare la soluzione tecnica entro la settimana.

      • ALBERTO CECCONI on said:

        CONTENUTI BLOCCATI. PERCHE’?
        Cari amici de “La Voce”,
        venerdì 21/6 il postino non mi ha portato “La Voce”. Sono andato in internet a cercare il commento al Vangelo della domenica. Una breve introduzione interrotta dalla seguente scritta: “Questo contenuto é riservato ai soli iscritti. Se sei già registrato esegui l’accesso. I nuovi utenti possono registrarsi usando il form sottostante”.
        Mi è dispiaciuto: i soldi servono come mezzi per continuare a diffondere il messaggio. Il messaggio-principe, l’editoriale autentico, pregevole, sempre nuovo, quello del nostro vero editore, va diffuso sempre, a tutti. Gesù Cristo ci ha detto di diffonderlo gratis, di gridarlo anche dai tetti. Oggi avrebbe detto anche da internet.
        Non sto criticando, cerco di proporre con l’intento costruttivo di chi apprezza il vostro pregevole impegno.
        Grazie e saluti cordiali. Alberto Cecconi

        • La redazione on said:

          CONTENUTI BLOCCATI? NON TUTTI
          La ringrazio della segnalazione che ci consente di correggere un errore (il “Commento alla Parola” di questa settimana, per un errore tecnico era non accessibile, ma lo abbiamo risolto) e di sottolineare che NON tutti i contenuti del sito sono bloccati!
          I commenti al Vangelo sono tutti a libero accesso, così come lo sono l’Editoriale, i commenti dei Vescovi nella rubrica “Parola di Vescovo”, lo sono la rubrica “Il Punto” e “Abat jour” e gli “Approfondimenti” evidenziati nella colonna di destra. In più ogni settimana ci sono degli articoli – commenti non bloccati.

          Detto questo credo sia necessario ricordare che dietro al sito, così come dietro al giornale cartaceo, c’è il lavoro di giornalisti ed esperti che redigono i contenuti che tutti vorrebbero avere gratuitamente a disposizione. Il problema è che questa scelta non è economicamente sostenibile e noi, come tutti i giornali in tutto il mondo, stiamo cercando di conciliare la gratuità del web cui siamo abituati e che “pretendiamo”, con il riconoscimento del lavoro necessario per offrire prodotti di qualità sul web.

          Solo per dare un’idea del dibattito che c’è su questi aspetti segnalo questi articoli tra i tanti che possiamo trovare on line, a cominciare dal convegno che i settimanali cattolici hanno tenuto proprio su questi temi.
          Cordiali saluti
          Maria Rita Valli

          http://www.agensir.it/sir/documenti/2013/04/00259949_nella_rete_con_la_saggezza_dei_cattolici.html
          http://www.infodem.it/fatti.asp?id=4227
          http://www.internazionale.it/superblog/gian-paolo-accardo/2013/02/08/quo-vadis-informazione/#

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

I tag HTML non sono ammessi