Ad Orvieto dal 13 al 15 giugno “La città del Corpus Domini”

Tra gli eventi la mostra fotografica su Karol Wojtyla e va in scena il “Miracolo de lo Sacro corporale”

Tempo di lettura: 149 secondi

Miracolo7A-cmykDa un’idea nata un anno fa dalla creatività di ArTe Teatro Stabile d’Innovazione e del suo direttore Maurizio Panici, ad Orvieto torna protagonista “La città del Corpus Domini”, grazie anche al sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Orvieto. L’evento che fonde insieme arte, cultura e bellezza dal 13 al 15 giugno condividerà con la città un momento importante di raccoglimento e d’incontro intorno al mistero del Corpus Domini attraverso momenti di spettacolo e di riflessione spirituale.

Dopo il successo della scorsa edizione svoltasi in occasione del Giubileo Straordinario 2013/2014 e per il 750° anniversario del Miracolo eucaristico di Bolsena (1263) e della bolla Transiturus de hoc mundo di Papa Urbano IV (1264) che istituì e promulgò da Orvieto la solennità del Corpus Domini la manifestazione si arricchisce di nuovi appuntamenti dedicati alla spiritualità.

Due gli eventi più significativi: la rappresentazione del Dramma sacro Miracolo de lo Sacro Corporale di Giuseppe R. Baiocco, prevista sabato 14 giugno (ore 22 in piazza Duomo) da anonimo del XIV secolo e la Festa medievale con la Partita a Scacchi (sabato 14, ore 18, piazza Duomo) con personaggi viventi in costume d’epoca, tra la città di Orvieto e la città di Marostica – a cui partecipano anche gli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri fiorentini. Tra i protagonisti del Dramma sacro la grande attrice Paola Gassman e poi Luigi Diberti, Alessandro Federico e Renato Campese, che ripropongono la Sacra rappresentazione del Miracolo di Bolsena mettendo in scena, sul sagrato del Duomo, uno spettacolo suggestivo e di grande impatto, anche grazie a moderne tecnologie visuali ed acustiche. La parte scenografica-visuale è curata da Paolo Miccichè.

Alle 19.30 Cena medievale presso i ristoranti e le trattorie del centro storico. Grazie alla collaborazione con Rai Cinema, sono state organizzate anche tre giornate di incontri e conversazioni (dal 13 al 15 giugno, Auditorium Fondazione Cassa di risparmio, piazza Febei 3, ingresso libero) con uomini di fede e archeologi in occasione della proiezione del Docufilm Pietre Vive…da Orvieto a Gerusalemme prodotto da Rai Cinema in associazione con Opera romana pellegrinaggi e con la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto. Tema delle proiezioni la Terra santa e il pellegrinaggio.

Altro momento significativo lo spettacolo teatrale che avrà come soggetti protagonisti le figure di Bonaventura da Bagnoregio e Tommaso d’Aquino in programma dal 6 all’8 e dal 19 al 22 giugno nei sotterranei del Duomo di Orvieto. Il programma prevede inoltre una mostra fotografica straordinaria: “Karol, il Papa che ha cambiato la storia”, di Gianni Giansanti il fotografo ufficiale di papa Wojtyla. Ventisei anni di pontificato visto e raccontato dall’obiettivo di un fotografo che ha saputo ben cogliere gli aspetti più intimi propri di un uomo e di un pontefice. La sede espositiva sarà nella chiesa di San Giacomo, in piazza Duomo.

Chi vorrà seguire l’evento potrà usufruire dei canali attivati da Artè su Facebook, Twitter e YouTube e grazie alla partnership tecnica con Engineering è stata creata una App gratuita che guiderà i turisti e i pellegrini attraverso il programma della manifestazione. Info su www.teatromancinelli.com.

AUTORE: Manuela Acito

LASCIA UN COMMENTO