Assemblea diocesana di Perugia ai blocchi di partenza

Tempo di lettura: 85 secondi

Il vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve, mons. Paolo Giulietti, ha usato queste parole per presentare l’Assemblea diocesana su La Voce del 17 novembre 2017:

“L’Assemblea diocesana ha il compito di tentare una sintesi: è un momento di discernimento comunitario per cogliere i segni che la visita ha evidenziato, nel bene e nel male, e per rilanciare il cammino di riforma – o meglio di “conversione pastorale” – di cui le unità pastorali intendono essere interpreti.”

Di seguito il programma dell’evento:

Venerdì 17 novembre Centro congressi Capitini

Ore 15.30 – 20 Preghiera e introduzione del card. Gualtiero Bassetti su La gioia della comunione e dell’evangelizzazione. Relazioni: I principali temi della visita pastoralemons. Paolo Giulietti; Le frontiere della sinodalità e della corresponsabilità, don Paolo Asolan (pontificia università Lateranense). Intervallo, quindi Le frontiere della testimonianza e dell’annuncio, don Andrea Lonardo (Vicariato di Roma). Ore 19 interventi in aula.

Sabato 18 novembre Centro storico

Ore 9 – 18 In cattedrale, lodi mattutine e presentazione e assegnazione dei gruppi di studio. Gruppi di studi nelle chiese e sale del centro storico (condivisione e considerazioni sulle relazioni del venerdì). Ore 13 pranzo. Ore 14 prosecuzione dei gruppi di studio (esperienze e proposte relative al tema assegnato). Ore 17 in cattedrale, celebrazione dei primi vespri.

I temi dei gruppi di studio

Crescere nella sinodalità; Crescere nella collegialità; Testimoniare il Vangelo nelle relazioni quotidiane; Testimoniare il Vangelo nella professione e nella società; Comunicare con i vecchi e i nuovi media; Vivere la pienezza della Chiesa nella diocesi; Verificare il servizio della Curia diocesana; Formare gli operatori pastorali; Testimoniare il Vangelo in una società impoverita e multiculturale; Vivere la Chiesa come luogo di relazioni e di umanizzazione; Gestire l’economia a servizio del Vangelo; Essere in prima linea nella custodia del creato.

LASCIA UN COMMENTO