Tornano le “Domeniche fuori porta” in una veste rinnovata

Tempo di lettura: 135 secondi

di Paolo Giulietti 

Sono ormai sette anni che, ogni domenica, gli ascoltatori di Umbria Radio e i lettori de La Voce sono invitati “fuori porta” per la messa festiva: diverse decine di parrocchie della nostra regione sono diventate in questo modo protagoniste per un giorno, potendo far conoscere mediante le testate ecclesiali regionali non solo la comunità cristiana che si raduna nel giorno del Signore, ma anche tanti aspetti della vita del proprio paese.

Quest’anno i media ecclesiali regionali (cui si è aggiunto nel frattempo il quotidiano online Umbriaoggi.news) hanno sviluppato le “Domeniche fuori porta” secondo una modalità innovativa, volta a coinvolgere in maniera intensiva alcune parrocchie o Unità pastorali dell’Umbria, una per diocesi, privilegiando quelle in cui l’interesse per la comunicazione appare abbastanza sviluppato, anche per la presenza di strumenti comunicativi strutturati e aggiornati.

La trasmissione radiofonica della messa domenicale impegnerà almeno quattro domeniche consecutive, con servizi di presentazione della comunità e del territorio; ci sarà uno spazio dedicato nel settimanale La Voce e su Umbriaoggi.news per tutto il periodo, con distribuzione gratuita di copie ai fedeli presenti alla celebrazione; verranno realizzati incontri con gli operatori pastorali e la popolazione, secondo un programma concordato di volta in volta, per sensibilizzare all’importanza delle comunicazioni sociali nella pastorale della Chiesa.

In tal modo ci si propone di offrire un importante servizio alla comunità e agli operatori pastorali, sensibilizzando all’importanza della comunicazione, promuovendo nel contempo i media regionali e offrendo formazione a chi si occupa degli strumenti della parrocchia o dell’unità pastorale.

Il tutto ha inizio, dopo il contatto con il parroco o il moderatore dell’Unità pastorale, con un incontro con il Consiglio pastorale parrocchiale, il quale è chiamato a condividere il progetto e a individuare persone, tempi e modi della collaborazione con i professionisti della redazione. Un gruppetto di collaboratori – in prima fila i curatori di giornalini, siti e pagine facebook della comunità – assiste più da vicino tecnici e giornalisti, per realizzare le trasmissioni e la promozione dei media ecclesiali. L’intera comunità, poi, viene coinvolta in alcuni incontri, che possono interessare gli operatori pastorali (ad esempio i catechisti) o altre categorie di persone.

La prima realtà ecclesiale coinvolta nelle nuove “Domeniche fuori porta”, è l’Unità pastorale n. 18 della diocesi di Perugia-Città della Pieve; comprende le comunità di San Martino in Campo, San Martino in Colle, Sant’Enea, Santa Maria Rossa e Sant’Andrea d’Agliano, guidate dal moderatore don Antonio Sabatini. Le trasmissioni della messa su Umbria Radio inizieranno il 7 ottobre e si protrarranno per tutte le domeniche del mese. A novembre toccherà alla diocesi di Città di Castello e poi, mese dopo mese, una comunità per ciascuna diocesi vivrà la medesima esperienza.

LASCIA UN COMMENTO