Don Lorenzi: anche nell’era del web per i ragazzi conta il rapporto personale autentico

Tempo di lettura: 62 secondi

Il rapporto, spesso controverso, tra i nuovi media e l’evangelizzazione è stato al centro dell’intervento di don Ugo Lorenzi, docente della Facoltà teologica dell’Italia settentrionale, dal tema “Com.Evangellizzare.com? Testimoniare la fede nel mondo digitale”.
Dopo un excursus storico sui diversi atteggiamenti che, nel corso dei secoli, la Chiesa ha tenuto nei confronti dei media, don Ugo ha posto l’attenzione sulle caratteristiche dei media oggi, quali pc, tablet, Ipad, Iphone e social network. “Questi mezzi di comunicazione – ha spiegato – hanno portato alla riscoperta dell’oralità e di una logica ipertestuale perché includono video, musica, testi, etc… Non dobbiamo più considerare il mondo virtuale come un ‘mondo altro’ perché per i nostri giovani non è più così. Il Web costituisce a pieno titolo un’estensione della loro realtà, profondamente intersecata con essa. Per questo non dobbiamo evitarli, ma starci dentro perché costituiscono i ‘racconti di formazione’ dei giovani di oggi, da cui dobbiamo trarre spunti per entrare in contatto con loro”. Don Ugo ha però sottolineato con forza che “la condizione fondante per l’uso corretto e produttivo dei media, anche nell’evangelizzazione, è l’esistenza di un vero e autentico rapporto personale. Una relazione solamente virtuale può solo essere infruttuosa e dannosa”.

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE

LASCIA UN COMMENTO