LA VOCE Perdono - La Voce
Perdono

Perdono: vivere senza rancore

(da Amoris Letitia nn. 103-108; 111-113)

103.Se la prima espressione dell’inno ci invitava alla pazienza che evita di reagire bruscamente di fronte alle debolezze o agli errori degli altri, adesso appare un’altra parola – paroxùnetai – che si riferisce ad una reazione interiore di indignazione provocata da qualcosa di esterno. Si tratta di una violenza interna, di una irritazione non manifesta che ci mette sulla difensiva davanti agli altri, come se fossero nemici fastidiosi che occorre evitare. Alimentare tale aggressività intima non serve a nulla. Ci fa solo ammalare e finisce per isolarci. L’indignazione è sana quando ci porta a reagire di fronte a una grave ingiustizia, ma è dannosa quando tende ad impregnare tutti i nostri atteggiamenti verso gli altri.

mostra tutto

 

PREGHIERA

Signore,
pronuncia anche sui miei peccati
la parola di perdono
del tuo incomprensibile amore.
Di’ anche per me al Padre:
Perdonalo, perché non sa quello che fa.
Concedimi di pensare alla prima parola
che dicesti sulla croce
anche quando nel “Padre Nostro”
affermo distrattamente di perdonare ai miei debitori,
O mio Dio,
io non se qualcuno mi debba realmente qualcosa
che io possa rimettergli.
Ma in ogni caso mi occorre la tua forza
affinché io sappia perdonare di cuore
a coloro che il mio orgoglio e il mio egoismo
considerano nemico

- Karl Rahner

 

VIDEO

Saper chiedere perdono
Video-innesco per una riunione sul tema del perdono.
Parole di Giovanni Paolo II e riflessione di don Tonino Bello sul perdono.

Chiedere perdono ai più piccoli.
Dal film Ricette d’amore‬

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

I tag HTML non sono ammessi