Famiglia “soggetto” di pastorale

Foligno. “Maschio e femmina lo creò”: la famiglia al centro dell’Assemblea diocesana che si terrà dal 20 al 22 settembre

Tempo di lettura: 133 secondi

Famiglia-bambiniL’anno pastorale 2013-2014 nella diocesi di Foligno si apre con una particolare attenzione alla famiglia, che deriva da un percorso intrapreso ormai da qualche anno e che ha coinvolto sia il Consiglio pastorale diocesano, sia il Consiglio presbiterale, ma anche il lavoro degli uffici pastorali. Cinque anni fa, salutando i giovani in occasione del suo ingresso a Foligno, il vescovo Gualtiero Sigismondi affermava che “la pastorale familiare è la sorgente della pastorale giovanile [e] questa, a sua volta, è l’alveo che conduce al delta della pastorale vocazionale”, riconoscendo alla famiglia il ruolo educativo centrale nella crescita umana e cristiana dei giovani.

Tale ruolo non può essere semplicemente “delegato” dalla famiglia – che ne è titolare – alla parrocchia, alla scuola o all’associazionismo ma, perché l’educazione sia fruttuosa, deve essere condiviso. La pastorale della famiglia, “piccola Chiesa”, “Chiesa domestica”, può davvero essere lo snodo fondamentale nella vita della comunità ecclesiale: come i genitori donano la vita, così, in collaborazione con la Chiesa, essi sono responsabili della crescita spirituale dei figli e quindi della trasmissione del Vangelo. La famiglia si trova, così, ad essere “soggetto” di pastorale e non solo “oggetto” di attenzioni, pure importanti nella fase storica che stiamo vivendo, in cui il matrimonio sacramentale, unione stabile e feconda, è messa in crisi da modelli estranei a quello evangelico. Del resto, nessuna forma di amore più di quello sponsale è ad immagine della Trinità. Dalla famiglia, dunque, come da una sorgente, la Chiesa può trarre linfa vitale per essere comunità educata dall’amore e all’amore.

L’assemblea diocesana, che si terrà venerdì 20 settembre nella consueta cornice dell’Auditorium San Domenico e si concluderà con un momento di preghiera nel Santuario della Beata Angela, aprirà una tre-giorni di grande rilievo per la Chiesa folignate, che si prepara insieme con le Chiese umbre ad accogliere Papa Francesco ad Assisi. Tema dell’assemblea sarà “Maschio e femmina lo creò”, chi è e che cosa fa la famiglia. Intervengono Leone Maria Rita e Giuseppe, già responsabili della pastorale per la famiglia della Calabria. Plebani Luisa e Federico, organizzatori di convegni sulla famiglia. Sabato 21 tutta l’Umbria sarà impegnata in una serata di evangelizzazione sul tema “Fede, perdono, riconciliazione” che avrà l’obiettivo di portare l’annuncio dell’amore di Dio e proporre la riconciliazione con Dio e con il prossimo, e che a Foligno si svolgerà tra Piazza della Repubblica (ore 21) e il Santuario della Madonna del Pianto (ore 22.30), mentre domenica 22 (ore 18.30) l’intera diocesi festeggerà l’anniversario della dedicazione della Cattedrale, con una solenne celebrazione presieduta da mons. Gualtiero Sigismondi, evento reso ancor più festoso dal conferimento, durante la stessa celebrazione, del ministero del lettorato al seminarista Simone Marchi.

AUTORE: Fabio Massimo Mattoni

LASCIA UN COMMENTO