Grest. Aumenta il numero delle parrocchie che offrono questo servizio

Tempo di lettura: 133 secondi

A partire da lunedì 11 giugno sono tornati negli oratori di tutta l’Umbria i Gruppi estivi, anche detti “Grest”.

Tradizione ormai consolidata per la maggior parte degli oratori, il Grest è un centro estivo dalla durata variabile (si va da una settimana a un mese), che aiuta i genitori nell’intrattenimento e nell’educazione dei ragazzi nel periodo di chiusura delle scuole. Quest’anno sono 34 gli oratori della diocesi di Perugia – Città della Pieve che organizzeranno il Grest, per un totale di più di 4.000 fra bambini seguiti da un migliaio di animatori.

Altra tradizione ormai consolidata a Perugia è l’appuntamento diocesano che riunisce tutti i Grest del territorio presso l’area verde di Pian di Massiano, quest’anno fissato per mercoledì 20 giugno. Una giornata di gioco che culminerà con l’arrivo, alle ore 12, del card. Gualtiero Bassetti.

Le realtà che decidono di organizzare un centro estivo oratoriale crescono di anno in anno. L’edizione 2018 vede al suo esordio l’oratorio di Spina che dal 18 al 29 giugno si impegnerà per offrire un servizio prezioso per ragazzi e famiglie.

Quasi tutti i Grest si svolgeranno nelle due settimane fra la fine di giugno e l’inizio di luglio, eccezion fatta per l’oratorio “Solo insieme” di Agello il cui programma si terrà dal 27 agosto all’8 settembre.

Da segnalare inoltre quelle parrocchie in cui il Grest durerà poco meno di un mese. Si tratta dell’oratorio “Piergiorgio Frassati” di Castel del Piano (11 giugno – 6 luglio), dell’oratorio “Sentinelle del mattino” di San Sisto (11 giugno – 6 luglio), e dell’oratorio “Tipiloschi di Pigi” dei Santi Biagio e Savino (11 giugno – 9 luglio).

Altra novità di quest’anno è un’attenzione educativa particolarmente rivolta al mondo delle nuove tecnologie, una dimensione che potrebbe rappresentare un pericolo se non correttamente utilizzata. All’interno del kit dell’animatore, infatti, i giovani troveranno un manifesto che sintetizza in dieci parole il valore del rispetto, anche sui social network. Il “decalogo” (leggi di più qui), già condiviso dalla Fondazione oratori milanesi, è stato adottato dal Coordinamento oratori perugini, dalla Pastorale giovanile di Perugia e dalla sezione perugina dell’Associazione nazionale San Paolo Italia (Anspi).

L’ambientazione del Grest di quest’anno “Gulliver, viaggi d’estate” è liberamente ispirata al romanzo di Jonathan Swift che il sussidio Anspi propone come guida. La struttura del sussidio, adottato dagli oratori affiliati all’Anspi in tutta Italia, era stata definita proprio a Perugia nel dicembre 2017 e prevede 19 giornate d’animazione, 16 proposte d’attività e un percorso di preghiera. Il tutto in compagnia di omini minuscoli e giganti, ossia del mondo di Gulliver. Un mondo dove la diversità è ricchezza, ma la si può scoprire solo abbandonando pigrizia e pregiudizi e lanciandosi alla scoperta.

 

AUTORE: Valentina Russo

LASCIA UN COMMENTO