Grest. A Perugia giornata di festa con 4000 bambini

Tempo di lettura: 322 secondi

Una giornata calda, assolata e bellissima ha accolto 4.000 bambini al Percorso Verde di Perugia per la tradizionale GIORNATA DIOCESANA DEL GREST e possiamo dire con certezza che questo giocoso e gioioso stuolo festante di ragazzini tra i 6 e i 12 anni ha portato l’ESTATE a PERUGIA…

Alle 8 del mattino già l’area verde di Pian di Massiano brulicava di magliette colorate inconfondibili: gli animatori rosso fuoco, rosso estate, rosso come la passione educativa che li anima.. i bambini invece di tutti i colori possibili, azzurri, bianchi, verdi, viola, gialli,arancio.. tantissimi e bellissimi, di quella bellezza unica che è propria di ogni vita e di ogni storia ma che insieme, nella condivisione e nell’amicizia, diventa un’incredibile e irripetibile sinfonia di colori! Per mano con la mamma, il papà o i nonni sono stati affidati agli animatori e hanno occupato le aree di animazione e gioco predisposte dall’Ufficio Coordinamento Oratori della Diocesi di Perugia-Città della Pieve, con la collaborazione di Pepita Onlus e del Comitato zonale ANSPI Perugia-Città della Pieve.

 

Per garantire la sicurezza dei bambini e la migliore riuscita possibile dell’evento l’ufficio si è avvalso dell’aiuto di preziose persone: un ringraziamento sentito all’amministrazione comunale per il Patrocinio concesso, l’uso del Pala Evangelisti e la cura e l’attenzione riservata alla pulizia e al taglio dell’erba delle aree interessate, insieme all’AFOR; grazie anche per il patrocinio di Umbria Acque, che da anni ci accompagna in questa meravigliosa avventura e ci concede gratuitamente un’autobotte di acqua potabile ad uso di tutti i bambini; infine grazie al CISOM per il presidio medico garantito, al CUS PERUGIA RUGBY per averci concesso l’utilizzo del campo e a tutti i volontari che in questi giorni si sono impegnati, notte e giorno, perchè i bambini potessero giocare e divertirsi in massima sicurezza.

Il Percorso Verde oggi si è trasformato nel cuore pulsante della città, un motore di vita e allegria che è il segno di una città che ama i suoi bambini, di una Chiesa che grazie al servizio degli oratori è oggi presidio di socialità, garanzia di accoglienza e prossimità, voce importante nel panorama di chi si prende cura delle necessità delle famiglie nel tempo dell’estate. Dieci anni fa, la prima giornata diocesana degli oratori e dei grest, per le strade del centro storico, vedeva raccogliersi intorno alla Cattedrale di Perugia circa 300 bambini e 150 animatori… oggi eravamo 4000 e oltre…e se i numeri non sono un vessillo o una bandiera da sventolare, sono però il segno di un servizio che serve alla città, di una prossimità vera, viva ed efficace, fatta di volti e di persone, fatta di tanti ragazzi e ragazze che, terminato il tempo dello studio e della scuola, volontariamente, gratuitamente e con grande spirito di partecipazione, scelgono di dedicare le loro giornate a questi bambini, per farli giocare, per accompagnarli in un percorso di crescita, per farsi loro accanto in una relazione educativa positiva e costruttiva. La Giornata diocesana degli oratori perugini non è solo il grande raduno dei bambini del Grest, è un’occasione per conoscersi e riconoscersi, un momento di gioia da condividere, una giornata che può dare a tutti e a ciascuno il senso vero e pieno della missione e del servizio in oratorio, per il bene del bambino, per aiutare le famiglie, per sostenere i giovani nello scoprire i talenti che hanno e come possono investirli.

Il video di Umbria Radio

Tra canti e giochi a metà mattinata il festoso cordone di bambini ha raggiunto il Pala Evangelisti e ha varcato la soglia del palazzetto sotto uno spumeggiante riflesso colorato di bolle di sapone. “Vedere il volto di un bambino stupito e gioiosamente meravigliato della sorpresa che ogni anno lo attende e che con cura viene preparata per lui, proprio per lui, ridà a ciascuno di noi adulti il senso profondo della missione che ci appartiene, della volontà di rimettersi al servizio sempre, giorno dopo giorno, del motivo ultimo per cui l’oratorio è chiamato a farsi prossimo e accogliente, dal sagrato della Chiesa alla strada, secondo le peculiarità di ciascuno. Un grazie di cuore a tutti gli animatori, i volontari, gli operatori, i genitori che ci rinnovano la fiducia di anno in anno e che sono coloro che veramente e per primi ci danno il mandato e ci affidano quello che hanno di più prezioso, un bene da custodire con cura, rispetto, amicizia e stima”. Così don Riccardo Pascolini, responsabile del Coordinamento Oratori Perugini, commenta la festa di oggi.

Nelle parole del Vescovo Mons. Paolo Giulietti, che ha accolto tutti i bambini, portando il saluto del Cardinale che con grande dispiacere non ha potuto essere presente, ritroviamo il tema del Grest dell’anno MOMO #PRENDITEMPO. Ha detto il Vescovo: “Il tempo è un bene prezioso che non possiamo permetterci di sprecare o perdere, il tempo è irripetibile, non torna ma passa invece e proprio per questo non dobbiamo lasciarlo sfuggire senza coglierne la preziosità” Ha ricordato le parole di Papa Francesco a Cracovia che invitava i giovani e a non essere giovani che perdono tempo sul divano, che si lasciano passare la vita sopra, che guardano il treno che passa… con poche parole molto ben assestate ha lasciato una perla preziosa a tutti i bambini ma soprattutto a tutti i ragazzi: “NON PERDETE TEMPO MA PRENDETE TEMPO PER CIò CHE NELLA VITA è PREZIOSO E PER CIò CHE NELLA VITA VALE”

In rappresentanza del Comune di Perugia l’Assessore Edi Cicchi ha portato i saluti del Sindaco, ha ringraziato tutti per il prezioso compito svolto a favore della città e ha lanciato una bellissima, impegnativa e ambiziosa provocazione .. il GREST ANCHE A LUGLIO? PERCHè NO?

Il Presidente regionale ANSPI Umbria, don Francesco Verzini, presente nella doppia veste di parroco che accompagnava i bambini del Grest di Colombella, Piccione, Fratticiola Selvatica, Ramazzano e Bosco e responsabile dell’associazione che in Umbria da anni cammina a fianco della Pastorale Giovanile a servizio degli oratori, ha commentato la giornata sempre rimanendo sul tema del sussidio di quest’anno: ” non vogliamo un mondo grigio, vogliamo che i bambini colorino il mondo di gioia, con la loro contagiosa e innata voglia di vivere, che siamo chiamati a rispettare, custodire, coltivare e far germogliare perchè ogni vita è una promessa di gioia”

Come ultimo dato di cronaca ….vincitore del GRANDE GIOCO DELLA GIORNATA DIOCESANA è  L’ORATORIO ANSPI “LE SENTINELLE DI DERUTA” che si è aggiudicato una bella fornitura di GELATI da gustarsi in oratorio !!!!!!

 

LASCIA UN COMMENTO