Gubbio si prepara alla diretta con il Papa

GUBBIO. Grande attesa per il momento in cui il Papa accenderà l’Albero di Natale più grande del mondo

Tempo di lettura: 111 secondi

albero-gubbioC’è grande attesa per la cerimonia di accensione dell’Albero di Natale più grande del mondo, che avrà luogo, come ormai da tradizione, nel tardo pomeriggio del 7 dicembre, in diretta su uno dei canali televisivi nazionali (Rai Uno).

I dettagli non sono stati ancora comunicati, ma si sa che il tutto avrà inizio dalle ore 18. Sarà Papa Francesco, come già annunciato, dai palazzi apostolici del Vaticano a premere il pulsante che dà vita a questo straordinario capolavoro della cultura, spiritualità e sensibilità eugubina, utilizzando lo stesso tablet impiegato da Papa Benedetto XVI e dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Dal palco allestito per la prima volta in piazza 40 Martiri, per ragioni organizzative e scenografiche, le immagini verranno rilanciate da almeno due maxi-schermi per consentire al pubblico di seguire e vivere l’intera manifestazione.

Secondo un cerimoniale che si sta mettendo a punto, il Santo Padre sarà salutato dal sindaco Filippo Stirati e dal vescovo mons. Mario Ceccobelli. Prima di liberare l’energia elettrica che, scorrendo lungo gli 8,9 kilometri di cavi elettrici, disegna il grande abete e la stella cometa grazie a 730 corpi illuminanti, Papa Francesco lancerà un attesissimo messaggio agli eugubini, e anche agli italiani, vista appunto la copertura televisiva.

La cerimonia sarà trasmessa in diretta anche da Trg (canale 11) con uno speciale che prenderà il via alle 17.30. In programma un collegamento con l’Argentina e una qualificata presenza in studio.

Intorno all’Albero, come al solito, ruota tutta una serie di iniziative che valorizzano la dimensione di “Gubbio città del Natale”. Da segnalare la mostra del famoso fotografo Steve Mc Curry “Passionate Umbria – Ceraioli of Gubbio” (palazzo dei Consoli, 8 dicembre – aprile 2015), 18 scatti sulla massima manifestazione folkloristico-tradizionale eugubina. Tra le novità “I laboratori di Babbo Natale” (6 dicembre – 6 gennaio), negli arconi di via Baldassini, con gli artigiani eugubini a illustrare i segreti della ceramica, della miniatura, della lavorazione e decorazione del gesso e del legno.

Ingressi agevolati per famiglie nel palazzo dei Consoli, dove dal 6 all’11 dicembre sarà esposta per la prima volta una Madonna di Virgilio Nucci (sec. XVI). Da sottolineare le “Vie del presepe” a grandezza naturale (oltre che a San Martino, anche a San Pietro), nonché il trenino elettrico Gubbio Express Christmas per escursioni nel centro storico.

AUTORE: Giampiero Bedini

LASCIA UN COMMENTO