ISOLA FOSSARA. Un particolarissimo omaggio alla Vergine di Lourdes

Tempo di lettura: 75 secondi

Isola-Fossara-(Scheggia)-Statua-Madonna-di-LourdesDal 22 agosto una statua di 50 cm della Vergine di Lourdes guarda dal cielo Isola Fossara, il piccolo centro umbro del Comune di Scheggia: nella notte, la grotta del monte Catria in cui è stata collocata è illuminata da una luce. Un anno fa, un “isolano” che conosce quelle montagne come casa sua, vede dal paese quella grotta che è lì da sempre: gli ricorda un pellegrinaggio di qualche anno prima al santuario di Lourdes che illuminò anche il suo cammino di fede. Il 15 agosto scorso, proprio nella messa del giorno dell’Assunzione, davanti al parroco e ai paesani emozionati, è lui stesso a raccontare di questo suo progetto. Pensa ad un pellegrinaggio della comunità, e il 22 agosto, giorno fissato per la partenza, davanti alla chiesa ci sono quasi ottanta persone; si comincia a salire lungo i sentieri del Catria. Alcuni si fermano nel prato sottostante la grotta; accompagnano con la preghiera i 13 coraggiosi, 10 uomini e tre donne, che si arrampicano fino al punto prescelto. La grotta è in un punto per certi versi proibitivo, meglio non avventurarsi se non si ha l’esperienza del caso. Quattro braccia depositano la statua della Vergine e poi i pellegrini riprendono il cammino a ritroso. Il loro racconto è quello di un’esperienza indimenticabile, vissuta tra la fatica del cammino e la certezza di aver fatto qualcosa di buono e gradito al Cielo. Nei pressi della grotta fiorisce un cespuglio di rosa canina: un segno, trovare questo fiore che nella simbologia medioevale rappresenta la purezza, la verginità di Maria.

AUTORE: G. B. B.

LASCIA UN COMMENTO