L’8 marzo dura un mese

In Umbria, ampia gamma di iniziative a tema. Un calendario di eventi preparati dalla Provincia di Perugia, da vari Comuni e tante associazioni

Tempo di lettura: 123 secondi

L’assessore Edi Cicchi durante la presentazione delle iniziative per l’8 marzo
L’assessore Edi Cicchi durante la presentazione delle iniziative per l’8 marzo

La Giornata internazionale della donna quest’anno in Umbria vedrà una vasta gamma di iniziative, eventi, manifestazioni e appuntamenti. La variegata offerta è nata su iniziativa della Provincia di Perugia, dei Comuni di Perugia – in particolare l’assessorato alle Pari opportunità presieduto da Edi Cicchi – e Terni, e con la partecipazione attiva di molti altri Comuni umbri, nonché della Usl Umbria 1 e di tante associazioni di volontariato e promozione sociale che si occupano in vario modo del mondo femminile.

In un incontro – dal significativo titolo “L’8 marzo, ma la sfida è tutti i giorni” – tenuto nei giorni scorsi con la stampa, le istituzioni capofila del progetto ne hanno illustrato le finalità: primo abbozzo di quella che potrebbe diventare un vero e proprio tavolo permanente di lavoro tra associazioni e istituzioni sul tema della donna. Presente all’incontro, convocato dall’assessore comunale Cicchi, la presidente del Centro pari opportunità della Regione, Daniela Albanesi, che ha ricordato l’imminente primo compleanno dei Centri anti-violenza di Perugia e Terni, nonché del Telefono anti-violenza. Presenti anche il vice sindaco di Terni, Francesca Malafoglia, appartenente anche alla Commissione pari opportunità dell’Anci, nonché Erica Borghesi in rappresentanza della Provincia di Perugia, che ha ricordato in particolare l’incontro del 27 marzo presso la Provincia di Perugia con l’on. Livia Turco, presidente della Fondazione Nilde Jotti, che esporrà ai giovani di alcune scuole superiori “Le leggi delle donne che hanno cambiato l’Italia”.

Tra gli eventi più significativi che si svolgeranno da ora ad aprile per tutta la regione, vale la pena ricordare quello del 12 marzo presso palazzo dei Priori su “Impegni e bisogni: la famiglia e l’equilibrio da costruire tra molteplici istanze” a cura del Movimento per la vita di Perugia. Poi, la rassegna cinematografica in corso fino al 31 marzo presso il cinema Zenith “A proposito di donne” (programma su www.cinemazenith.it); il concerto lirico in occasione del centenario della Prima guerra mondiale “Eroine del melodramma nel secondo Risorgimento” l’8 marzo in sala dei Notari; il convegno “Donne e criminalità” che si terrà il 7 marzo a Gubbio in collaborazione con il Comune, patrocinato anche dalla consigliera di Parità della Regione, Elena Tiracorrendo, presente all’incontro assieme alla collega della Provincia perugina, Gemma Bracco, che ha ricordato alcuni eventi riguardanti il mondo dell’arte al femminile.

Il programma completo delle iniziative è consultabile sul sito www.comune.perugia.it.

AUTORE: Mariangela Musolino

LASCIA UN COMMENTO