La Giornata della Memoria ad Assisi

ASSISI. Gli eventi legati alla Giornata della Memoria. Le novità del 2015

Tempo di lettura: 104 secondi

Uno scorcio della mostra all’interno del Museo della memoria
Uno scorcio della mostra all’interno del Museo della memoria

Visite ai luoghi della memoria, al Museo “Assisi 1943-1944”, iniziative culturali con musiche e letture dedicate al tema e la proiezione del documentario sul colonnello tedesco Valentin Müller, che fu determinante per la salvezza degli ebrei nascosti in Assisi. È ricco anche quest’anno il programma per la Giornata della Memoria, organizzato dall’Amministrazione comunale, dalla diocesi, dall’opera Casa Papa Giovanni che ha realizzato il Museo della Memoria, dall’associazione Italia-Israele e dall’Ufficio scolastico regionale.

La prima iniziativa è in programma per sabato 24 gennaio alle ore 15 con la visita ai luoghi della memoria: il vescovado, dove mons. Sorrentino mostrerà gli spazi dove il suo predecessore mons. Giuseppe Placido Nicolini nascose gli ebrei e i loro oggetti. Da lì ci si sposterà prima al monastero francese di Santa Colette e poi alle suore Stimmatine dove operò suor Ermella Brandi, riconosciuta “Giusta fra le nazioni” da Israele.

Altro appuntamento è quello di domenica 25 gennaio alle ore 18 nella sala della Spogliazione del Curia. Si intitola “Shoah: musiche e letture”, a cura di Assisincato Chorus. Attraverso alcune esecuzioni musicali e la lettura di brani attinenti alle persecuzioni razziali si vuole diffondere un messaggio di speranza e di non-violenza.

Il 26 gennaio, dalle ore 11, la possibilità per studenti e cittadini di partecipare alle visite guidate al Museo della Memoria a palazzo Vallemani. Non si tratta di un mausoleo né di un “Giardino dei giusti” ma un di percorso storico-didattico in italiano e inglese.

Nella Giornata della Memoria, 27 gennaio, nella sala della Conciliazione del palazzo comunale alle ore 16.30 è in programma la proiezione del documentario Uomo della Provvidenza: il colonello Valentin Müller e la salvezza di Assisi durante la Seconda guerra mondiale, realizzato dal pronipote del militare scomparso, che ha raccolto testimonianze e documenti.

L’ultimo evento in calendario è fissato per il 6 marzo alle ore 11.30 in occasione della Giornata europea dei giusti. Nel cortile del vescovado verrà simbolicamente inaugurato il “Giardino dei giusti” di Assisi che entrerà a far parte ufficialmente della “Foresta dei giusti” di Gabriele Nissim.

LASCIA UN COMMENTO