La Giunta di Stirati

Ecco la composizione del nuovo governo cittadino dopo le elezioni amministrative

Tempo di lettura: 100 secondi

giunta-stirati-bnIl sindaco di Gubbio Filippo Stirati ha ufficializzato la Giunta che lo accompagnerà nell’azione di governo cittadino. Fermo restando il principio di non coinvolgere quanti hanno svolto incarichi amministrativi nel passato, per far parte dell’esecutivo ha attinto ai candidati delle coalizione, confermando sia la fiducia piena in quanti hanno contribuito al suo successo elettorale, sia la difficoltà di coinvolgere a tempo pieno la cosiddetta “società civile”. Unica positiva eccezione il prof. Augusto Ancillotti, annunciato da tempo, dal quale ci si aspetta una spinta importante nella riqualificazione culturale del territorio.

La squadra è composta da 4 uomini (uno del Psi, 2 di Scelgo Gubbio, oltre ad Ancillotti) e 3 donne (2 di Liberi e democratici e una di Sel), al cui interno il Sindaco si è riservato urbanistica, rigenerazione urbana; centro storico; paesaggio.

Rita Cecchetti: vice sindaco e politiche sociali e di promozione della salute; politiche educative e diritto allo studio; pari opportunità; edilizia socio-residenziale (social housing).

Giordano Mancini: bilancio, patrimonio, politiche manutentive, energetiche ed infrastrutturali. Lorenzo Rughi: programmazione dello sviluppo economico locale, fondi europei, turismo, marketing territoriale, artigianato, commercio, agricoltura e agroalimentare, politiche innovative per il lavoro e per l’impresa.

Augusto Ancillotti: cultura, beni culturali, sistema museale, valorizzazione e promozione del patrimonio antropologico, folclorico, archeologico, storico e artistico, formazione, rapporti con l’università e la ricerca; sinergie territoriali e relazioni con istituzioni nazionali ed internazionali. Alessia Tasso: piano opere pubbliche, ambiente, ciclo dei rifiuti, mobilità, smart city, decoro urbano, tutela, valorizzazione e recupero del patrimonio architettonico.

Lorena Anastasi: risorse umane e organizzazione, informatizzazione (agenda digitale), semplificazione amministrativa e accesso ai servizi comunali; trasparenza; politiche giovanili e associazionismo. Francesco Pierotti: partecipazione territoriale; gemellaggi; pratica sportiva; gestione e promozione dei servizi e degli impianti sportivi; istruzione ed edilizia scolastica; sicurezza urbana.

Una “squadra” attesa con fiducia. Per ora le prime perplessità sono state espresse dal Prc, partito che non è riuscito a far eleggere alcun consigliere, dopo aver monopolizzato per un decennio la vita politico-amministrativa eugubina. Un arco di tempo finito, come noto, sotto il mirino della magistratura.

AUTORE: Giampiero Bedini

LASCIA UN COMMENTO