La Grecia protagonista a ‘Umbrialibri’

Dal 13 al 15 novembre nel complesso di S. Pietro. Un percorso alla scoperta delle radici culturali dell’Europa con personalità della cultura italiana

Tempo di lettura: 108 secondi

La conferenza stampa di presentazione di “Umbrialibri”
La conferenza stampa di presentazione di “Umbrialibri”

E’ dedicata alla Grecia la prossima edizione di “Umbrialibri – Nutrimenti culturali” che si tiene dal 13 al 15 novembre a Perugia presso il Complesso monumentale di San Pietro a Borgo XX Giugno. Il focus proposto sarà un percorso che porterà alla scoperta delle radici culturali dell’Europa, che trovano proprio nell’Ellade la sua culla di elezione. Per discuterne, durante i giorni della manifestazione, interverranno personalità di spicco della cultura italiana e straniera: la poetessa e scrittrice greca Ersi Sotiropoulos, il filosofo Massimo Cacciari, il filosofo e giornalista Arnaldo Massarenti, il grecista Nicola Crocetti, lo storico e archeologo Mario Torelli, il filosofo Vincenzo Vitiello, il filosofo e musicista Massimo Donà, lo storico Gianfranco Maddoli, l’attore e scrittore Stefano De Majo. Inoltre, sarà presentata Viva la rivista evento di letteratura e arti – animata da Nicola Bultrini (poeta e critico letterario), Claudio Damiani (poeta), Stas’ Gawronski (autore in Rai di CultBook), Giuseppe Salvatori (pittore) e con l’intervento di Lorenzo Chiuchiù (poeta) – che avrà un numero specifico dal titolo: “La sofferenza della Grecia”. Come sempre l’appuntamento è occasione per conoscere il meglio dell’editoria e della cultura nazionale.

Tra gli ospiti della manifestazione ci saranno la giornalista e scrittrice Ritanna Armeni, il vincitore del Premio Strega 2015 Nicola Lagioia, gli scrittori Maurizio de Giovanni, Matteo Nucci, Giampaolo Simi, Enrico Vaime e l’artista Franco Venanti. Immancabile, naturalmente, l’appuntamento con il genere “nero”. Insieme a Umbrialibri torna “Radioeuropa”, la festa di Radio3, che nei tre giorni trasmetterà, dall’Aula Magna del Dipartimento di Scienze A3, gran parte del suo palinsesto. Il pubblico potrà assistere in diretta a trasmissioni ormai entrate nel dna di chi ama nutrirsi di cultura, come Fahrenheit, Il Teatro di Radio3. Si racconterà anche, a chi ascolta da tutta Italia, l’Umbria e Perugia, con incursioni su alcuni esempi di dinamismo, di progetti e slanci culturali di una città che aspira ad accentuare sempre di più il suo profilo europeo. Dall’interno della basilica “RadioEuropa” trasmetterà concerti e performance teatrali, oltre che ci accompagnerà, guidati dalla scrittrice perugina Anna Belardinelli, alla scoperta dell’abbazia di San Pietro.

LASCIA UN COMMENTO