La vita di coppia è dura ma “Ricominciamo”

Ad Assisi il convegno regionale “Famiglia 2.0” organizzato dal movimento dei Focolari

Tempo di lettura: 176 secondi

Gruppo-Famiglie-Nuove_Focolari-Umbria-cmykSabato scorso, 18 marzo, ad Assisi si è svolto l’evento organizzato dal movimento dei Focolari dal titolo impegnativo e moderno “Famiglia 2.0… Ricominciamo”. Come si comprende, si è parlato della famiglia oggi, guardandola da di dentro sotto l’aspetto storico, antropologico, teologico, psicologico, umano e spirituale. C’è stato un apprezzato intervento iniziale di Pietro Boffi che ha messo in evidenza l’importanza della qualità delle relazione di coppia oggi e come essa sia una vera sfida per la stessa famiglia. Come direttore del centro Cisf ha illustrato e commentato in modo efficace alcuni dati molto significativi come quelli relativi alla diminuzione dei matrimoni, dell’aumento delle convivenze che non sono però finalizzate a sé stesse ma come passaggio per un eventuale matrimonio. La necessità di far maturare la coscienza di ciascuno in modo che ciascuna famiglia abbia la capacità di essere una testimonianza di relazioni positive e contribuire a risanare il tessuto sociale nel quale è immersa. Sono solo alcune annotazioni della ricca relazione del dott. Boffi alla quale sono seguite numerose testimonianza che hanno messo in luce quanto era vero quello che aveva illustrato nella relazione.

Una per tutti: una coppia di Marsciano, sposata cinque anni fa ed oggi con tre bambini, all’inizio ha convissuto, poi – a seguito di una mancata assoluzione di un sacerdote durante una confessione, che aveva sollecitato a rivedere la propria posizione di convivenza con figlio – hanno sentito la necessità di ricostruire un nuovo rapporto con Dio. Tutte le esperienze forti, a volte dolorose ma illuminate dal Vangelo e dal carisma a cui si ispira il movimento dei Focolari che alla base ha la realizzazione dell’unità attraverso l’amore al fratello e l’amore a Gesù. Hanno voluto ricordare il cinquantesimo della nascita del movimento che raggruppa le famiglie all’interno del movimento, denominate “Famiglie nuove”, perché rinnovate dall’amore di Dio e verso il fratello; ricordare il nono anniversario di Chiara Lubich, fondatrice del movimento dei Focolari. All’evento, durante le esperienze, è stato presente il card. Gualtiero Bassetti, che ha portato il suo saluto e quello del Papa che aveva incontrato al mattino. Ha incoraggiato tutti a continuare a far risplendere la bellezza della famiglia per come è stata pensata da Dio. L’evento è stato preceduto da due giorni di ritiro di tutte le famiglie dell’Umbria che cercano in pratica di vivere concretamente il Vangelo ed esserne una testimonianza. Domenica mattina tutti i partecipanti hanno raggiunto la Domus Pacis per completare il loro incontro partecipando al convegno regionale organizzato dalla Ceu, dove don Carlo Rocchetta, con un intervento chiaro e bellissimo, ha illustrato e declinato sotto l’aspetto teologico i contenuti del cap. VIII dell’Amoris laetitia.

Don Carlo, ricordando che la Chiesa è innanzitutto Madre, ha messo anche in evidenza che la misericordia suppone di sapere ben discernere le situazioni, che vanno esaminate facendo maturare la coscienza di ciascuno. È un percorso dove i sacerdoti e quanti si occupano della pastorale familiare devono saper accompagnare le coppie costruendo relazioni di amore reciproco. Don Paolo Gentili ha trattato lo stesso argomento in modo particolare sotto l’aspetto pastorale dimostrando come la Chiesa oggi richiede a ciascun credente quel di più che lo rende responsabile davanti a Dio e al prossimo, abbandonando la cultura del “sì o no” ma affrontando le criticità in modo dialogico. Nel pomeriggio sono seguite delle esperienze belle di sposi separati e divorziati. Al termine, sui volti di tutti i partecipanti era evidente la soddisfazione di aver constatato una Chiesa aperta e amorevole orientata verso tutti, non escludendo nessun battezzato.

 

AUTORE: Enrico Sebastiani

LASCIA UN COMMENTO