Marsciano. Buone notizie per i terremotati: sbloccati i fondi per la ricostruzione

Oggi la Commissione Finanze della Camera ha approvato l’emendamento che stanzia 35 milioni in 2 anni per la ricostruzione pesante

Tempo di lettura: 82 secondi

Il centro storico di Spina transennato e ancora inagibile per i suoi abitanti

Oggi è stato finalmente approvato dalle Commissioni Finanze e Attività Produttive della Camera l’emendamento atteso per sbloccare le risorse a favore della ricostruzione pesante a Marsciano. L’atto prevede lo stanziamento di 20 milioni per il 2012 e 15 per il 2013. “Si tratta di somme che, integrate dall’accisa regionale sulla benzina, che continua ad essere operativa, permetteranno di coprire il fabbisogno per far partire la ricostruzione pesante delle abitazioni e delle strutture produttive” ha detto il sindaco di Marsciano Alfio Todini, in un a nota in cui ricorda che questo “è il risultato di un lavoro lungo che ha visto lo sforzo unitario di tanti soggetti sociali, politici e istituzionali”. “Ringrazio quindi – aggiunge Todini –  il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al quale abbiamo, nei giorni scorsi, rivolto un appello che è stato raccolto” e prosegue riscordando l’impegno di Regione e Provincia, del Prefetto e dei parlamentari umbri.

Il Sindaco ringrazia anche “il Comitato terremotati per l’instancabile azione svolta e il Vescovo di Perugia – Città della Pieve Gualtiero Bassetti per la costante vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma” ed infine ringrazia il Governo “che, seppur in un momento difficile dal punto di vista economico e finanziario per tutto il Paese, ha dimostrato di parlare sul serio quando si è impegnò a risolvere la questione”.

“Ora, – conclude Todini nella nota diffusa dopo aver appreso la notizia –  non appena il Parlamento voterà l’insieme del provvedimento ci metteremo al lavoro per garantire nei tempi più brevi possibili tutti i passaggi successivi necessari alla partenza della ricostruzione pesante”.

LASCIA UN COMMENTO