Musica e… Segni barocchi

Foligno. Dal 31 agosto al 21 settembre un percorso con le arti gemelle

Tempo di lettura: 122 secondi

“Les Flamants Roses ” - Compagnie Remue Mènage ” alla XXXIII edizione della Notte Barocca
“Les Flamants Roses ” – Compagnie Remue Mènage ” alla XXXIII edizione della Notte Barocca

Si apre sabato 31 agosto (ore 17.30) con l’inaugurazione a Palazzo Trinci di Foligno del progetto espositivo del capolavoro ritrovato del Guercino “Giuseppe e la moglie di Putifarre”, la XXXIV edizione di Segni Barocchi.

Un programma interdisciplinare che coinvolgerà, dal 31 agosto al 21 settembre, all’interno del percorso barocco e neobarocco della kermesse le arti gemelle della musica, della pittura, del teatro, della danza e delle arti visive. Il quinto intervento di mostre sulla fiaba barocca quest’anno è dedicato a “La Bella e la bestia e altre fiabe” di madame Jeanne – Marie Leprince de Beaumont: la mostra con dipinti e istallazioni di Ugo Levita, artista da anni residente in Umbria, viene inaugurata a Palazzo Trinci domenica 1° settembre, alle ore 17.30 e resterà aperta fino alla giornata conclusiva del festival. Veniamo alla musica: in collaborazione con il Festival di Froville, concours international de chant baroque, l’ensamble strumentale Le Concert de l’Hostel Dieu, diretto da Frank – Emmanuel Comte, presenta il concerto “Vivaldi e le sue muse.

Ritratto di due dive veneziane” (giovedì 5 settembre, ore 21.15, Auditorium San Domenico). Due le soliste d’eccezione Heather Newhouse (soprano) e Giuseppina Bridelli (mezzosoprano). Sabato 7 settembre ci sarà la Notte barocca, (con apertura negozi, ristoranti, musei e taverne): si comincia alle ore 17.30 con una conferenza spettacolo con degustazioni a Palazzo Trinci, video proiezioni, sarà possibile visitare il museo della città e il museo capitolare diocesano. Dalle 21.30 in collaborazione con il laboratorio di Scienze sperimentali, l’associazione astronomica Antares propone visite guidate al planetario di via Isolabella. Nel corso della notte saranno proposti vari spettacoli che renderanno onore anche alla Francia. Domenica 8 settembre (ore 18) i Solisti Ambrosiani propongono, nella chiesa di Santa Maria Assunta di Serrone di Foligno, il concerto “Suggestioni tra sacro e profano”. In collaborazione con il Festival musique et mèmoire, l’ensamble Correspondance, diretto da Sèbastien Daucé, presenta il concerto “La victoire de Milan. Storie sacre, messa e ‘Te deum’ di Marc – Antoine Charpentier” (1 settembre, ore 21.15, Auditorium di San Domenico di Foligno). Il concerto è un “Invito alla Francia” nell’ambito del progetto “Itinerari e Festival barocchi”, in onore di San Carlo Borromeo, anche per ricordarne l’attività umana e spirituale a Milano in occasione della peste. Il programma prevede inoltre cinema, teatro, per concludersi il 21 settembre con il concerto all’Auditorium Santa Caterina dell’Ensamble Rigel Quartet: con “Danze dal mare”.

LASCIA UN COMMENTO