I nuovi incontri dell’ Apostolato biblico

Tempo di lettura: 145 secondi

Dopo aver letto, nel corso dell’anno 2016-2017, il Vangelo secondo Matteo, nel secondo anno della sua attività il Settore apostolato biblico (Sab) della diocesi di Perugia-Città della Pieve ha presentato il programma del nuovo anno che, secondo un metodo ormai consolidato a livello nazionale, sarà dedicato al “Primo Testamento”. In particolare saranno letti e approfonditi tre libri che parlano di tre giovani: Ester, Daniele e Tobia.

Sarà anche un modo per prepararsi a un grande evento ecclesiale, la 15a Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi, del 2018, che Papa Francesco ha voluto fosse dedicata ai giovani. Le figure di Ester, Daniele e Tobia verranno approfondite nelle lectio bibliche che saranno tenute da vari relatori, fra i quali tre tra i grandi esperti italiani.

Gli incontri si terranno quest’anno presso la sala San Giovanni Paolo II in via Canali 14 ogni due venerdì dalle 19.30 alle 20.30, tranne la prima che avrà luogo giovedì 9 novembre e vedrà don Dionisio Candido, responsabile nazionale dell’Apostolato biblico della Cei, che introdurrà la lettura del libro di Ester.

Un ulteriore aiuto verrà ancora dal sito del Sab (www.lapartebuona.it ) che, oltre a offrire le registrazioni audio e video delle lectio , presenta le domande di approfondimento, la possibilità di porre domande e interagire con i biblisti del Sab, oltre a una serie di rubriche: il commento al Vangelo della domenica, una rassegna stampa su argomenti biblici, la Bibbia nella cultura e nell’arte, informazioni su pubblicazioni, convegni ed eventi riguardanti la Scrittura.

Un’altra iniziativa si svolgerà in Quare- sima: nei giovedì 8, 15 e 22 marzo 2018, presso il centro Mater Gratiae a Montemorcino alle ore 21, si terranno tre incontri sulla passione e resurrezione di Gesù secondo il Vangelo di Marco.

Le attività si concluderanno con una giornata di ritiro per tutti i partecipanti alle iniziative dell’Apostolato biblico il 9 giugno. Si vuole infatti che la partecipazione non sia semplicemente un ascolto e un approfondimento, ma una vera esperienza dilectio divina e di meditazione della Parola. A questo scopo ad ogni incontro verranno presentate domande per stimolare la riflessione personale e auspicabilmente anche comunitaria: quest’anno, fra l’altro, in alcune parrocchie si avvieranno dei piccoli gruppi di riflessione e meditazione comune sulle tematiche proposte.

Un servizio quindi che vuole rivolgersi a tutta la diocesi per rendere sempre più presente nella vita dei cristiani la Parola di Dio, realizzando quanto detto dal Concilio Vaticano II nella Costituzione Dei Verbum al numero 21, quando si auspica che la vita della Chiesa “sia nutrita e regolata dalla sacra Scrittura. Nei libri sacri, infatti, il Padre che è nei cieli viene con molta amorevolezza incontro ai suoi figli ed entra in conversazione con essi; nella Parola di Dio poi è insita tanta efficacia e potenza da essere sostegno e vigore della Chiesa, e per i figli della Chiesa la forza della loro fede, il nutrimento dell’anima, la sorgente pura e perenne della vita spirituale”.

 

AUTORE: Mario Rossi

LASCIA UN COMMENTO