Pasqua in Alto Tevere, musica, arte e Passione: l’ultimo incontro a Pasquetta a Montone

La prima edizione di “Pasqua in Alto Tevere umbro”, promossa dalla diocesi in collaborazione con i Comuni di zona. Altro incontro a Pasquetta

Tempo di lettura: 114 secondi

L’incontro organizzato dal Museo del duomo a Citerna
L’incontro organizzato dal Museo del duomo a Citerna

Il programma “Pasqua in Alto Tevere Umbro”, I edizione, promosso dalla diocesi di Città di Castello e dal Museo diocesano in collaborazione con i Comuni tifernate, di Citerna, Montone, Umbertide, ha visto la realizzazione di due eventi culturali alla presenza di un pubblico di appassionati d’arte e di musica. Di estrema suggestione l’esecuzione di brani sulla Passione di Cristo cantati dalla schola cantorum “A. M. Abbatini” diretta da Alessandro Bianconi la sera di sabato 12 aprile. Il pubblico ha assistito anche alla lettura di brani da parte di Luca Sargenti dell’Accademia Visionaria rievocanti la Passione di nostro Signore. L’ambiente del Campanile, al primo pianerottolo di altezza, aperto per la prima volta a un evento del genere, è risultato raccolto e scenografico. La bravura, la vocalità e la professionalità della schola sono stati ineccepibili. Presente anche il presidente Claudio Tomassucci. Domenica 13 aprile si è tenuta poi presso la sala degli Ammassi nel Comune di Citerna la conferenza di Giovanni Luca De Logu per la Soprintedenza per i beni architettonici e paesaggistici dell’Umbria e presidente Icom Umbria dal titolo “Imago Virginis – Iconografia mariana oltre l’Alta Valle del Tevere”. Un pubblico attento, di amanti dell’arte, ha seguito con estremo interesse l’excursus del relatore, volto ad approfondire alcune opere di tematica mariana, a partire dalla Madonna di Donatello conservata presso la chiesa di San Francesco a Citerna, ma spaziando anche nel territorio umbro e toscano. De Logu ha precisato la difficoltà di classificazione del culto mariano strettamente legato a paesi e zone, ricordando capolavori conservati in musei e chiese di artisti di grande respiro quali Simone Martini, Piero della Francesca, Ghirlandaio, ecc., e realizzati in manufatti diversi anche in considerazione del loro utilizzo pubblico o privato, devozionale o processionale. Presenti per l’occasione il sindaco del Comune citernese Giuliana Falaschi, l’assessore alle Politiche culturali Laura Tizzi, i presidenti della cooperativa Atlante Gregorio Battistoni e del Circolo culturale “Luigi Angelini” Luigi Chieli. Ultimo appuntamento in calendario lunedì 21 aprile ore 17.30, questa volta nel Comune di Montone, dove si terrà una visita guidata in costume al Museo di San Francesco e per le vie del borgo medievale nell’ambito delle festività della Donazione della santa Spina.

AUTORE: Catia Cecchetti coordinatrice dell’iniziativa

LASCIA UN COMMENTO