PerugiaGmg2016. Dopo la festa d’accoglienza, via al tour della Polonia

Tempo di lettura: 156 secondi

GMGperugia- arrivo a Lowice21072016 (5)Siamo qui a Teresin, dopo un pranzo offerto da un ristorante della zona a base di cibi tipici. È stato bello vivere questo pasto anche perché abbiamo avuto l’occasione di passarlo con i ragazzi della comunità che ci ospita. La loro accoglienza l’abbiamo sperimentata fin da subito,  quando, al nostro arrivo a Zyrardow alle 18.30 di ieri, ci hanno festeggiato con canti e con un “corteo” con tanto di bandiere.Dopo un breve rinfresco presso la parrocchia dei Santi Cirillo e Metodio, abbiamo conosciuto e abbracciato le famiglie che ci ospiteranno a coppie nei prossimi giorni e con cui ognuno ha passato il momento della cena e la notte.

Questa mattina ci siamo ritrovati alle 8.30 in Parrocchia per la giornata del pellegrinaggio. Abbiamo avuto il piacere e l’onore di visitare due santuari: quello di Santa Maria di Jazlowiec e, dopo una camminata di circa sei kilometri animata da canti e preghiere,  quello di Niepokalanow. Quest’ultimo è dove padre Massimiliano Maria Kolbe, di cui abbiamo conosciuto il coraggio e la santità, ha iniziato la sua attività missionaria. Al Santuario abbiamo celebrato una Messa “poliglotta” insieme ad alcuni pellegrini della Bielorussia e della Francia, a presiedierla é stato il vescovo di Gubbio S.E. Mons. Mario Ceccobelli. Nel pomeriggio ci recheremo al museo di Chopin presso Zelazowa Wola e faremo ritorno a Zyrardow per le 18.
Oggi abbiamo ancor più sperimentato la Fede che unisce, nonostante lingue e culture diverse, sia nei momenti di svago che in quelli di preghiera.

Agnese Guerrieri e Federico M. Phellas (diocesi di Perugia-Città della Pieve)

 

Oggi noi ragazzi delle diocesi di Orvieto-Todi, Terni e Città di Castello abbiamo scritto la prima pagina della nostra avventura qui in Polonia. Dopo aver visitato la casa natale dell’amata Santa del posto, Santa Faustina ed aver visto con i nostri occhi i luoghi simbolo della sua vita abbiamo iniziato un cammino in preghiera attraverso la tipica campagna polacca giungendo alla Chiesa dove Santa Faustina è stata battezzata. Nel grande giardino adiacente abbiamo poi preso parte alla Santa Messa celebrata dal nostro parroco don Marcello e animata dai canti del coro della parrocchia polacca. É stato emozionante per tutti partecipare alla celebrazione a cielo aperto pregando in italiano e in polacco illuminati dalla luce del Sole e da quella di Dio. Siamo poi stati calorosamente accolti presso il giardino di una villa dove ci è stato gentilmente offerto un abbondante banchetto a base di piatti tipici polacchi. Abbiamo poi trascorso il pomeriggio tra canti, balli, chiacchiere, risate e giochi all’ombra del bellissimo giardino della villa. Per concludere la nostra giornata siamo stati poi invitati al primo concerto del festival di musica estiva tenutosi nella chiesa della città di Kutno.

Ti ringraziamo Signore della bellissima giornata che abbiamo vissuto e ci auguriamo, affidandoci alla tua misericordia, che siano così anche tutte le altre a venire!

I giovani delle diocesi di Orvieto-Todi, Terni e Città di Castello

L’arrivo in Polonia (20/07/2016) e la visita alla casa di Santa Faustina Kowalska (21/07/2017)

[ad-gallery orderby=”ID” include=”46849,46848,46847,46846,46845,46844,46843,46862,46863,46864,46865,46866,46867″ slideshow=”false”]

 

I giovani di Perugia accolti dalle famiglie polacche (UmbriaRadio)


PerugiaGMG2016. La prima giornata

PerugiaGMG2016.Il viaggio

 

 

LASCIA UN COMMENTO