PerugiaGmg2016. Tappa a Czestochowa, emozione e preghiera davanti alla Madonna Nera

Tempo di lettura: 83 secondi

image1

Gli occhi lucidi di Malzorgata, una delle nonne polacche che ci ha accolto come fossimo suoi nipoti, sono l’immagine che ci porteremo sempre nel cuore. Questa mattina noi del “Pg3” abbiamo lasciato Zyrardow, per raggiungere la città di Cracovia. Abbiamo fatto tappa a Częstochowa dove si trova il famoso santuario di Jasna Gora. Questo luogo è conosciuto per l’immagine della cosiddetta Madonna Nera: il quadro rappresenta Maria con in braccio Gesù bambino; la sua caratteristica è il colore scuro della carnagione. La devozione nei confronti di questa icona è secolare fin da quando l’opera arrivò dalla Russia nel XIV secolo e si è rafforzata dopo la vincente resistenza degli abitanti di Jasna Gora contro l’assalto degli Svedesi. Caratteristici della Madonna sono anche due tagli sul volto messi in risalto dal colore vermiglio per ricordare un sacrilegio fatto nel 1430.

Al santuario abbiamo respirato un’aria internazionale, Infatti la struttura era invasa da pellegrini di molte nazioni, dalla Spagna ad Aruba passando per il Libano e la Cina. Dopo il pranzo nel grande prato che circonda il monastero, abbiamo assistito all’apertura del quadro. È stato emozionante osservarlo da vicino dopo averne sentito tanto parlare. Selfies e “Free Hugs” hanno riempito il tempo libero che avevamo a disposizione. Alle ore 16 abbiamo partecipato alla Messa presieduta dal cardinale di Perugia Gualtiero Bassetti arrivato in Polonia poco prima. Alle 17.30 abbiamo ripreso la strada per Cracovia.. e siamo appena arrivati. Finalmente! Il cuore batte sempre più forte!

Agnese Guerrieri e Federico M. Phellas

 

Segui il racconto dei ragazzi, giorno per giorno, con foto e video:

La partenza

La prima giornata

La seconda giornata

La terza giornata

La quarta giornata

La quinta giornata

LASCIA UN COMMENTO