Il nuovo presepe di Castel del Piano

Tempo di lettura: 99 secondi

Proseguendo nella tradizione artistica del presepe, che da oltre 20 anni viene curata nella parrocchia di Castel del Piano da artisti ed esperti di tecnica del presepe, guidati da Mauro Barbetti, dallo scorso 17 dicembre, giorno dell’inaugurazione ad opera del vescovo ausiliare della diocesi di Perugia – Città della Pieve mons. Paolo Giulietti e del parroco don Francesco Buono, è visitabile il nuovo presepe poliscenico. Nei tre locali posti sotto la chiesa di San Pio da Pietrelcina, di fianco alla Caritas parrocchiale, per una superficie complessiva di circa 190 mq e con oltre 500 m di cavi e 50 led luminosi che si accendono e si spengono secondo una suggestiva regia, è stata realizzata in circa due anni e mezzo di carpenteria scenica e tanto altro, come ha sottolineato Massimo Pispola uno dei fondatori, una prima opera, completamente rinnovata rispetto alle precedenti edizioni. Il progetto prevede il completamento nei prossimi anni, ma fin da ora si manifesta come un’opera artistica di alto valore e che, oltre ad avere un grande contenuto storico-religioso, riesce a conciliare armoniosamente lo stupore per una raffinata esecuzione con la meditazione e la riflessione sulle sacre rappresentazioni bibliche. Attraverso anche l’ausilio di uno schermo retroilluminato, che si anima sullo sfondo del presepe posto nella sala grande, in 11 minuti si ripercorre tutta la vita di Gesù, dall’annunciazione dell’Angelo a Maria, alla nascita a Betlemme e fino alla Resurrezione, con alternanze suggestive e ritmate di giorno-notte, drammatizzando i momenti più significativi della Sua vita terrena. E’ un emozionante viaggio tra scene animate ed effetti speciali, accompagnati da un commento vocale unico. Negli altri due locali sono posizionati dei diorami, presepi a cielo aperto con varie raffigurazioni e altre scene molto significative, tratte dai Vangeli di Luca e Marco. Il presepe è permanente ed è visitabile in tutti i giorni dell’anno su prenotazione, contattando: Mauro 3394490494 / Massimo 3478022361. Occorre ancora ricordare che tutto il ricavato viene interamente devoluto in beneficenza per la Casa della Misericordia “Pietra Scartata” e per l’Ospedale Oncologico Pediatrico di Perugia.

AUTORE: Agostino Lupo

LASCIA UN COMMENTO