Primo Concorso diocesano per Cori scolastici

L'iniziativa rientrava tra le iniziative della Settimana della scuola

Tempo di lettura: 219 secondi

Nell’ambito delle iniziative della “Settimana della Scuola”, promossa in occasione della Visita pastorale del cardinale Gualtiero Bassetti alle comunità parrocchiali di Perugia città dagli Uffici diocesani per l’Educazione e la scuola e per l’Insegnamento della religione cattolica (Irc), questo fine settimana, presso il Centro congressi “A. Capitini”, si è tenuto il “Primo Concorso diocesano per Cori scolastici”. L’invito a partecipare era rivolto ai cori scolastici degli istituti di ogni ordine e grado con una scelta di tre brani liberamente tratti da repertorio popolare, di ispirazione religiosa o inediti autoprodotti. Sei istituti hanno risposto positivamente, con otto cori: cinque di scuola primaria, due di scuola secondaria di primo grado e un coro verticale composto da bambini dai 6 ai 13 anni.

Oltre 460 gli alunni che sono saliti sul palco Settimana-scuola_concorso-diocesano-cori-scolastici-2017-centro-congressi-capitini-pgdell’“Auditorium Capitini”. In un pomeriggio assolato e dal sapore primaverile l’anfiteatro esterno era gremito di bambini allegri ed  entusiasti di esibirsi.

Ad aprire la manifestazione è stato il prof. Luca Oliveti, direttore dell’Ufficio diocesano per l’Educazione e la scuola, nelle cui parole si è colto il significato primo di tutta la “Settimana”. «Un sentito ringraziamento agli Istituti che hanno voluto essere presenti a questo bellissimo momento di festa, condivisione e partecipazione – ha commentato il prof. Oliveti –, che è il segno tangibile, vero e concreto di un’alleanza educativa tra famiglia, scuola, enti territoriali, associazioni e Archidiocesi che non è solo teoria ma che può realizzarsi sul serio. Occasioni come quella di oggi a cui rispondono con interesse, volontà e impegno, molte scuole, insegnanti, genitori, bambini e ragazzi, sono tasselli fondamentali di una strada che si può percorrere insieme, nel rispetto delle specificità e delle identità di ciascuno, con l’obiettivo unico e imprescindibile di instaurare una relazione educativa positiva con questi piccoli, perché si realizzi compiutamente in loro la crescita integrale della persona umana».

A susseguirsi sul palco, sotto lo sguardo e soprattutto l’ascolto attento di una giuria di assoluta qualità, composta da professori di musica di riconosciuta e consolidata esperienza, sono stati l’istituto comprensivo “Perugia14”, scuola primaria Italo Calvino di Montelaguardia; l’istituto comprensivo “Perugia 1”, scuola primaria Colle Umberto I; istituto comprensivo “Perugia 5”, scuola primaria “Falcone Borsellino”; istituto onnicomprensivo “Mameli Magnini” di Deruta, scuola primaria; Conservatorio Antinori di Perugia, scuola primaria. E poi ancora per le scuole medie di nuovo l’Istituto Comprensivo “Perugia 1”, Schola Cantorum “F. Morlacchi”, istituto comprensivo “Perugia 12”, Coro Voci dal Mondo e per finire il Coro verticale dell’istituto comprensivo “Perugia 5”.

Primo vincitore è stato lo spirito di partecipazione e il gioioso impegno di tutti i bambini. Una nota di merito particolare gli organizzatori della manifestazione l’hanno rivolta a tutti i docenti, i maestri e i direttori d’orchestra per la compostezza, l’educazione e l’ordine dimostrato in ogni momento da bambini e i ragazzi. Il primo premio tra le scuole primarie è stato conferito all’istituto comprensivo “Perugia 14” e primo premio per le scuole medie alla Schola Cantorum “F. Morlacchi” del comprensivo “Perugia 1”.

Sempre gli organizzatori hanno auspicato che «il premio conferito a nome dell’Archidiocesi dal diacono Silvio Rondoni, responsabile del Servizio per l’Irc,  possa essere utile ai Cori per accrescere ancora e sempre di più la propria dotazione strumentale e possa essere soprattutto un segno di sostegno, vicinanza e incoraggiamento all’altissima azione educativa propria della musica».

A tutti gli istituti partecipanti l’Archidiocesi ha voluto fare dono di una targa ricordo, oltre agli attestati di merito a ogni bambino e a un piccolo omaggio a ciascun direttore di coro. «Un sentito e dovuto ringraziamento – sempre da parte degli organizzatori – va ai membri della giuria, i professori Pucciarini, Schioppa e Bachetti e la professoressa Ciancaleoni; unitamente ai dirigenti scolastici che hanno voluto presenziare all’evento accompagnando i propri studenti, come primi loro educatori. Un grazie particolare per la disponibilità e il servizio a presentare la prima edizione del Concorso diocesano per Cori scolastici va ad Andrea Cruciani, studente dell’ITET “A. Capitini” e presidente della Consulta provinciale degli studenti, un positivo esempio di giovane impegnato al servizio degli altri».

L’applauso finale è andato a tutti i bambini e ragazzi che con impegno e dedizione amano e coltivano il dono della musica, restituendolo con gioia e allegria in occasioni come queste alle loro famiglie per prime e poi a tutti i presenti, che «con una lacrima agli occhi – hanno concluso gli organizzatori – li abbiamo ammirati e ascoltati da sotto il palco».

AUTORE: Erica Picottini

LASCIA UN COMMENTO