Professione mamma

Domenica a Perugia il grande evento organizzato dalle Famiglie numerose ma aperto a tutti, con tante idee

Tempo di lettura: 191 secondi

Nella foto una famiglia all’incontro delle famiglie numerose con Papa Francesco
Nella foto una famiglia all’incontro delle famiglie numerose con Papa Francesco

Qual è la professione che richiede più competenze, impegno e creatività del mondo? Sicuramente quella della mamma! Per questo l’Anfn, Associazione nazionale famiglie numerose, organizza per domenica 19 “Professione mamma”, evento tutto dedicato alla metà femminile delle nostre famiglie. “Dopo il grande successo del Forum regionale delle famiglie del febbraio scorso – spiega Vincenzo Aquino, coordinatore Anfn per l’Umbria insieme alla moglie Sarah -, abbiamo voluto replicare con un’iniziativa unica e originale nel suo genere”. “Oggi infatti – sottolinea Sarah Aquino in rappresentanza della parte ‘rosa’ dell’associazione – sta passando l’idea che la donna sia una potenziale artefice di qualunque cosa, dall’astronauta al Presidente degli Stati Uniti. Questo è innegabilmente vero. Ma è altrettanto vero che si rischia di dimenticarne la vocazione più profonda e straordinaria: quella di essere madre”. “Fare la mamma – continua – non è semplicemente la visione idilliaca della donna tenera e sempre piena di affetto e cure per i propri figli. È molto di più. Fare la mamma significa avere nel proprio bagaglio l’attestazione di innumerevoli master professionali rilasciati dal migliore dei maestri: l’esperienza quotidiana. Una madre ha tante di quelle competenze riunite in un’unica persona, variegate e mescolate insieme, che nessun’altro può vantare. È una cuoca capace di sfamare soddisfacentemente marito e prole avendo soltanto 10 euro di spesa a disposizione. È una maestra multidisciplinare quando si trova di fronte ai problemi di studio dei figli. È un’esperta di problemi relazionali, sociali, amorosi, ecc. Tutte abilità acquisite col sudore e col sangue!”. Per questo, per valorizzare il ruolo delle madri, l’Anfn ha organizzato l’evento di domenica. “Abbiamo pensato questa giornata – sottolinea Sarah – come aperta a tutte le famiglie e a tutte le madri, a quelle che lo sono attualmente, a quelle che lo vorrebbero diventare, a quelle che lo sono due volte, cioè alle nonne. Il tutto si svolgerà presso gli spazi della scuola media San Paolo in viale Roma a Perugia. Sarà un pomeriggio in allegria, con un divertente spettacolo teatrale che parla di amore, di donne e famiglia; con laboratori pensati per soddisfare la creatività di ogni bambino; con stand di ‘super-mamme’ che metteranno a disposizione di tutti mille consigli utili e pratici”. “La nostra società – conclude Sarah – ha bisogno di uscire dalla realtà paradossale in cui è piombata, per cui le famiglie, soprattutto quelle numerose, non sono considerate come un bene sociale ed economico, ma, al contrario, vengono penalizzate. Serve, da parte delle Amministrazioni locali, un grande occhio di riguardo verso le necessità delle famiglie. E anche un grande occhio di equità. Con le nostre iniziative vogliamo riportare al centro i bisogni reali delle famiglie”.

 

PROGRAMMAmamma-lavoro-famiglia

L’iniziativa “Professione mamma” si svolgerà presso gli spazi della scuola media San Paolo di Perugia, in viale Roma, nel pomeriggio di domenica 19 aprile.

Ore 15.30: apertura degli stand e inizio dei laboratori creativi per bambini da 3 anni in su.

Ore 16: saluti delle autorità con Edi Cicchi, assessore del Comune di Perugia, e mons. Paolo Giulietti, vescovo ausiliario della diocesi di Perugia – Città della Pieve.

Ore 16.30 – 18: sala Sant’Anna: spettacolo E vissero felici e contenti? – Parliamo di coppia, con Pierluigi Bartolomei e con la partecipazione di Regina Florio, giornalista, vice presidente di Elfac Europa (European Large Families Confederation), mamma “numerosa” e scrittrice.

Chiostro della scuola: “Fiera delle professioni” con tanti stand gestiti da mamme, con consigli pratici sulla pulizia della casa, ricette di cucina veloci e salutari, idee per aiutare i figli durante i compiti, pillole educative, suggerimenti per la cura di sé. E ancora: gli stand delle associazioni e realtà presenti nel territorio per il benessere della coppia, consigli sull’utilizzo di metodi naturali o su affido e adozione. Per i bambini, tanti laboratori creativi di patchwork, cannucce di carta, profumi, quadri, calcio, ecc.

 

AUTORE: Laura Lana

LASCIA UN COMMENTO