Prove tecniche di Gmg

Una delegazione umbra va a visitare la Polonia dove l’evento si terrà a luglio

Tempo di lettura: 152 secondi

Contrariamente alla temperatura, l’accoglienza è stata molto calorosa. La delegazione della Pastorale giovanile regionale si è recata in Polonia dal 30 novembre al 4 dicembre. La prossima Giornata mondiale della gioventù si svolgerà proprio in Polonia l’ultima decade del luglio 2016.

Delegazione_CMYK

Il gruppo era guidato da mons. Renato Boccardo, arcivescovo di Spoleto – Norcia e delegato dalla Conferenza episcopale umbra per la pastorale giovanile, da don Marcello Cruciani, coordinatore regionale di Orvieto – Todi, da don Riccardo Pascolini e dal diacono Simone Pascarosa di Perugia – Città della Pieve, suor Francesca di Gubbio, Michele Tufo di Foligno e don Taddeo, sacerdote polacco della diocesi di Spoleto – Norcia, nostra guida e interprete.

La nostra prima visita è stata alla diocesi di Lowicz, una Chiesa locale eretta recentemente, solo dopo la caduta del regime comunista. Questa diocesi è sta scelta per passare le giornate di gemellaggio con i giovani dell’Umbria. Il 1° dicembre abbiamo incontrato il comitato preparatorio di queste giornate diocesane. La diocesi di Lowicz ospiterà i nostri giovani nelle famiglie delle parrocchie, e ha previsto momenti interessanti da trascorrere a contatto con la fede, la cultura e la vita di queste comunità.

Abbiamo messo a punto il programma delle giornate e i vari appuntamenti che si susseguiranno, passando poi ad ammirare le bellezze artistiche ma anche le specialità culinarie di questa bella terra polacca. La sera abbiamo incontrato il Vescovo della diocesi e cenato con lui. Conosce molto bene le nostre zone perché da giovane ha frequentato l’Università per Stranieri di Perugia.

Il 2 dicembre siamo giunti al celebre santuario di Czestochowa, dove abbiamo celebrato la messa e di fronte all’icona della Madonna Nera abbiamo pregato per i nostri giovani perché possano partecipare numerosi a questa Gmg. Al santuario siamo stati accolti con molta generosità dai monaci di San Paolo, custodi di questo luogo santo. Il 25 luglio potremo celebrare la messa con i nostri giovani in questo luogo così carico di spiritualità.

Prima di giungere a Cracovia abbiamo visitato la città natale di san Giovanni Paolo II e il santuario dei “bernardini”, luoghi tanto cari a Papa Wojtyla.

Cracovia è una bellissima città: qui si svolgerà la Giornata mondiale della gioventù. Oltre alla bellezza artistica, la città emana un fascino tutto particolare. Il mattino del 3 dicembre abbiamo incontrato il Comitato organizzatore della Gmg; ci ha fornito molti chiarimenti e delucidazioni sulla logistica e gli eventi. Poi la visita al santuario di san Giovanni Paolo II e della Divina Misericordia, luoghi che vedranno i nostri giovani in pellegrinaggio durante il grande raduno.

Infine nel pomeriggio siamo stati ricevuti dal cardinale arcivescovo di Cracovia Stanislaw Dziwisz, per tanti anni segretario di Papa Wojtyla.

Dopo aver celebrato l’eucaristia nella cappella del vescovado, dove Karol Wojtyla II fu ordinato sacerdote durante i momenti drammatici dell’occupazione nazista. Il Cardinale si è intrattenuto con noi con grande amabilità contento di rivedere un suo amico di lunga data mons. Renato Boccardo. Infine il 4 dicembre siamo ripartiti per l’Italia con l’impegno di invitare con passione i nostri giovani a questa esperienza che sicuramente sarà ricca di tanta grazia di Dio.

AUTORE: Marcello Cruciani coord. reg. Pastorale giovanile

LASCIA UN COMMENTO