(R)estate con noi anche ad agosto

Tempo di lettura: 125 secondi

di Paolo Giulietti

Come ogni anno, La Voce va in pausa nel mese di agosto; ci potrete leggere di nuovo il 31 agosto. L’informazione ecclesiale, però, non va in vacanza: nei prossimi giorni avranno luogo due importanti eventi, che non mancheremo di farvi seguire, su canali diversi.

Il pellegrinaggio verso Roma e l’incontro dei giovani italiani con Papa Francesco, l’11-12 agosto, e la Giornata mondiale delle famiglie a Dublino, il 25-26 agosto, “visti” con gli occhi degli umbri che vi prenderanno parte, saranno coperti da Umbria Radio e dal nostro quotidiano online “umbriaoggi.news”. Articoli, foto, commenti, opinioni… questa volta non da sfogliare, ma da ascoltare e clickare. Basterà il vostro smartphone per accedere, dovunque sarete, ai contenuti delle due testate (Umbria Radio si ascolta in streaming), nelle quali troverete anche qualche firma de La Voce.

Non sarà, ovviamente, la stessa cosa, perché ciò che si può scrivere – e leggere – su carta ha un linguaggio e un taglio diverso rispetto ai mondi dell’etere e del web; servirà tuttavia a seguire questi appuntamenti, insieme alle altre notizie che le due testate puntualmente riporteranno. Anche questo è un frutto del percorso di rinnovamento che i media ecclesiali regionali stanno seguendo, nel quale l’integrazione tra le piattaforme è una delle scelte di fondo.

Nell’augurare a tutti un periodo di meritato riposo non possiamo però dimenticare quelli che in vacanza non ci andranno. Non solo gli operatori del settore turistico, fortunatamente in ripresa, che si affaticheranno per permettere ad altri di rilassarsi e di divertirsi, ma soprattutto le tantissime famiglie che non potranno permettersi, in tempo di crisi, nemmeno la classica settimana al mare o in montagna, e le migliaia di umbri emigrati, per i quali andare vacanza significherà semplicemente poter rientrare per un po’ nel proprio territorio di origine, nelle proprie case e tra i propri affetti.

Persone che poco avranno da raccontare e mostrare della propria estate negli incontri tra amici alla ripresa delle attività scolastiche e lavorative. Poco male? Forse. Perché per fortuna molti sono bravi a fare di necessità virtù e a trovare opportunità di riposo e di svago anche vicino a casa e a poco prezzo. Non bisogna tuttavia dimenticare che la vacanza, soprattutto per i piccoli e i giovani, non è un lusso, ma un’importante opportunità di crescita, di socializzazione e di apprendimento. Come ben sapevano e sanno i nostri parroci, che non hanno mai smesso di offrire ricche esperienze estive anche ai figli di chi non se le potrebbe permettere.

LASCIA UN COMMENTO