Scuola Toniolo, atto primo

DIOCESI. Ciclo di conferenze in preparazione all’istituzione di una scuola di formazione socio-politica, che verrà inaugurata il prossimo ottobre

Tempo di lettura: 121 secondi

Con l’intervento su “La pace. Non come la dà il mondo”, tenuto da don Giovanni Raia in sala Benedetto XVI del protoconvento San Francesco in Rivotorto di Assisi, sabato 25 febbraio alle ore 17 (modera Francesca Rossi), nell’ambito del progetto formativo “La Parola genera la polis”, si aprirà il ciclo di conferenze in preparazione all’istituzione di una scuola diocesana di formazione socio-politica “Giuseppe Toniolo”, nel prossimo ottobre. Il progetto, nato dall’azione congiunta della Commissione diocesana per i problemi sociali, il lavoro, giustizia e pace, salvaguardia del creato e dell’Ufficio catechistico diocesano, nasce dalla constatazione che, nella Scrittura, è la Parola di Dio, dentro e in seguito ad un evento di liberazione, a costituire, da un gruppo di tribù nomadi e senza patria, un popolo dall’identità ben definita. Per questo popolo, la Parola costituisce l’orientamento di valori per il cammino storico. Orientamento mai riducibile a semplice sistema legale e mai teso a giustificare la possibilità di uno Stato etico. È la Parola che mantiene “i liberati” in un progetto di continua liberazione, ove l’uomo, fatto ad immagine e somiglianza, è il discrimine nella costruzione del bene comune. L’evento si inserisce nel cammino quadriennale di riscoperta della Parola di Dio che la diocesi sta vivendo e si fonda sulla consapevolezza che la Parola, incontrata esperienzialmente nella persona del Cristo, speranza del mondo, è capace di tradursi in relazione sociale e dove l’orizzonte trascendente è garanzia per la giusta edificazione della città degli uomini. Già un primo appuntamento si è celebrato il 27 gennaio scorso, presso la sala della Conciliazione del Comune di Assisi, quando è stato presentato il libro di Luca Diotallevi L’ultima chanche. Per una generazione nuova di cattolici in politica. In quella sede è stato presentato il progetto e l’idea di una Scuola ove proporre, in modo serio e sistematico, l’insegnamento sociale della Chiesa: scienza e non fantascienza su come la cittadinanza è carattere intrinseco al discepolo di Cristo che abita la storia. Di seguito il calendario dei prossimi incontri: sabato 17 marzo ore 17 – Bastia Umbra, sala consiliare, “La persona oltre il genere? Una lettura di Genesi 1,27”, relatore Carlo Cirotto, moderatore Sandro Elisei. Sabato 21 aprile ore 17, Gualdo Tadino, sala consiliare, “Il lavoro: condanna o beatitudine? Problema o risorsa? La visione biblica del lavoro umano”, relatore don Gianni Colasanti, moderatore Giovanni Pascucci. Giovedì 24 maggio ore 17, Assisi, basilica di San Francesco, “Amministratori o dominatori del creato? La lezione di Genesi 2,15”, relatore Simone Morandini, moderatore Stefania Proietti.

AUTORE: P. G. R.

LASCIA UN COMMENTO