La gioia di essere famiglia

Anche in Umbria un bel lavoro di preparazione all’Incontro delle famiglie di Milano

Tempo di lettura: 104 secondi

TUTTI GLI ARTICOLI DI QUESTA SETTIMANA

La famiglia, speranza della Chiesa e della società è il titolo di un libro che attinge al ricco magistero di Benedetto XVI per approfondire quello che la Chiesa si attende dalla famiglia per una società nuova e ricca di vera speranza.

È il motivo di fondo del meeting che si tiene a Milano dal 30 maggio al 3 giugno, una occasione unica per riflettere sul valore della famiglia, e in particolare sulla vocazione della famiglia cristiana in un’epoca di così profondi cambiamenti del tessuto sociale e culturale. Si tratta di dare la massima visibilità alla riflessione su argomenti che sono permanenti, in quanto sono le dimensioni fondamentali dell’esistenza umana e della vita buona dell’uomo.

La presenza del Santo Padre, in occasione del VII Incontro mondiale e di questa grande assemblea, che riunirà attorno al Papa rappresentanti di oltre cento Paesi, farà sentire ancora di più l’universalità dell’evento, simbolo dell’unità della Chiesa universale. Anche nella regione ecclesiastica umbra, come nelle altre regioni d’Italia, la preparazione all’Incontro di Milano si è espressa nella XIV Settimana nazionale di studi sulla spiritualità coniugale e familiare, organizzata dall’ufficio Cei per la Pastorale della famiglia svoltasi a Nocera Umbra dal 27 aprile al 1° maggio, sul tema “Presbiteri e sposi, sorgente di fecondità educativa per la comunità cristiana”, con una presenza umbra alquanto numerosa.

È seguito a Perugia il seminario di studio organizzato dal Comitato scientifico e organizzatore delle Settimane sociali, che ha proposto la riflessione “Vivere la comunità, costruire un nuovo welfare. Le famiglie, il terzo settore, le pubbliche amministrazioni, le imprese”. Il nostro settimanale La Voce, così come Famiglia cristiana, hanno via via presentato il convegno di Milano. Il card. Ennio Antonelli, presidente del Pontificio consiglio per la famiglia, auspica che, successivamente, i riflessi e l’attenzione agli stessi valori coinvolgano le nostre parrocchie, in vista di una grande alleanza delle famiglie, anche per la difesa dei loro valori e dei loro diritti. Intanto, fin da ora le nostre comunità è bene che vengano sensibilizzate a pregare per la efficacia operativa dei lavori del meeting.

AUTORE: † Pietro Bottaccioli Vescovo emerito di Gubbio

LASCIA UN COMMENTO