Umbria Jazz. Il concerto ‘bagnato’ dei Massive Attack

Tempo di lettura: 36 secondi

Nonostante la bomba d’acqua caduta su Perugia lunedì sera, oltre settemila persone hanno pagato il biglietto per assistere al concerto dei Massive Attack all’arena Santa Giuliana. Le quasi due ore di musica in stile ‘Bristol-sound’ hanno ampiamente ripagato il pubblico presente nonostante l’intensa pioggia.

Suggestive le scritte luminose a fondo palco che si alternavano durante i brani: «Quale è lo scopo della vita? Servire il bene superiore», Qual è lo scopo della morte? Avere una vita»; «Perché siamo qui?»; «Cosa è l’altruismo? Se non credi in Dio non puoi capirlo». Quindici i brani eseguiti per un breve, intenso e coinvolgente spettacolo che ha caratterizzato in modo originale e indimenticabile questa quarantacinquesima edizione di Umbria Jazz.

Andrea Coli

LASCIA UN COMMENTO