17a edizione del Corso per la formazione di volontari in valorizzazione dei Beni culturali ecclesiastici

Il prossimo 5 marzo prenderà il via la 17sima edizione del Corso per la formazione di
volontari in valorizzazione dei Beni culturali ecclesiastici della Diocesi di Orvieto-Todi,
che terminerà il 23 aprile.

L’iniziativa, promossa dall’associazione Pietre Vive, in collaborazione con la stessa Diocesi, è rivolta ai volontari dell’Associazione e a tutti coloro che, manifestando interesse per gli argomenti trattati, volessero contribuire a vario titolo alla valorizzazione e al recupero del patrimonio ecclesiastico presente nel territorio.

Il corso è gratuito e l’iscrizione potrà essere effettuata dal sito www.diocesiorvietotodi.it o recandosi presso l’ufficio diocesano per i Beni culturali dal lunedì al venerdì (dalle 9 alle 13).

Al termine, sarà rilasciato un attestato di partecipazione (le assenze non possono superare il trenta per cento, delle ore dell’intero corso). A causa dell’ancora difficile situazione pandemica, gli incontri si svolgeranno online, anche se sono previsti dei sopralluoghi e delle visite guidate in presenza presso chiese, archivi e biblioteche della Diocesi. Per l’ingresso a questi luoghi sarà necessario essere muniti di Green Pass rafforzato. Gli appuntamenti in programma, incluse le visite guidate, sono diciotto, alcuni dei quali collegati anche con la Scuola di Teologia, recentemente riproposta dalla Diocesi. La formazione rimane, infatti, uno strumento fondamentale per la conoscenza del patrimonio ecclesiastico, in modo particolare per i volontari di Pietre Vive, chiamati i Custodi del passato.

La 17sima edizione del Corso per la formazione di volontari in valorizzazione dei Beni culturali ecclesiastici, ha per titolo Il volto di Maria Vergine nella Diocesi di Orvieto-Todi. Il tema è stato individuato di comune accordo con il vescovo Gualtiero Sigismondi, il vicario episcopale e direttore dell’ufficio per i Beni culturali don Francesco Valentini, il direttore dell’ufficio Cultura don Alessandro Fortunati e grazie alla collaborazione e disponibilità di alcuni parroci delle comunità della Diocesi.

Sarà incentrato, dunque, su Maria, che è al centro della Chiesa in cammino e alla quale, nel territorio di Orvieto-Todi, sono intitolati molti edifici sacri; tra questi, non possiamo non menzionare la Cattedrale di Orvieto e la Concattedrale di Todi.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli organizzatori al n. 0763 341264 o
scrivere ad una delle seguenti e-mail: beniculturali@diocesiorvietotodi.it;
pietrevive.associazione@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO