50 pellegrini di Bastia a Lourdes

Il pellegrinaggio dell'Unitalsi ha coinvolto circa 1.000 persone dall'Umbria

Tempo di lettura: 96 secondi

Non ci sono parole per definire l’esperienza meravigliosa, ricca di significato: il pellegrinaggio al santuario della Madonna di Lourdes, vissuta da numerose persone di Bastia Umbra; sono state in cinquanta, tra i pellegrini, i malati e il personale di assistenza, partiti in treno da Perugia nel pomeriggio di martedì 17 giugno fino a lunedì 23. Tra i presenti, lo stesso parroco di Bastia Umbra, il quale si è definito soddisfatto e contento per la prima volta partito con questo comitato. Entusiasti, rinnovati e fiduciosi, è ciò che si è potuto constatare nei volti delle persone che hanno preso parte a questa intensa esperienza di profonda religiosità in particolare in coloro che abbiamo sentito, una ragazza ed una signora. Quest’ultima è rimasta davvero emozionata nel vedere la devozione degli innumerevoli pellegrini giunti da ogni parte del mondo per visitare la grotta di Massebielle, luogo in cui la Madonna apparve a Marie Bernarde de Soubirous nel 1858. Nella ragazza, la quale fa parte ormai da molto tempo del personale assistente, abbiamo notato dalle sue parole, quanta volontà ed impegno mette nel suo operato verso coloro che sono bisognosi d’aiuto. Un vissuto indimenticabile sia per gli ammalati sia per quelli che desiderano riscoprire o rafforzare il mistero della fede, una meta, dei luoghi che hanno fatto riflettere e comprendere su alcuni valori indispensabili per ogni essere umano: l’amore fraterno verso chi è meno fortunato, la riscoperta dei contatti umani e la fede in Gesù Cristo. Arrivati a questo punto non possiamo dimenticare che è stata l’Unitalsi ad organizzare il pellegrinaggio e che proprio quest’anno celebra il suo giubileo centenario. Un pellegrinare che ha coinvolto questa volta circa 1.000 persone in tutta l’Umbria, tutti partiti da Perugia; infatti l’associazione ecclesiale ha i suoi responsabili nella regione, i quali a loro volta si sono organizzati per far sì che questo e gli altri pellegrinaggi possano essere importanti nel cammino di fede per la vita di ogni credente.

AUTORE: Ombretta Sonno