A Bastia attivo il circolo Anspi del centro San Michele

Giovani bastioli al seminario nazionale dell'associazione tenutosi a Sacrofano

Tempo di lettura: 108 secondi

A Sacrofano nella Fraterna Domus, dal 2 al 4 gennaio, si è svolto un seminario di studio dal titolo “Formati per comunicare il Vangelo in un mondo che cambia”. Organizzato dalla direzione nazionale dell’Anspi, ha visto partecipare rappresentanti di molte regioni su tutto il territorio italiano. L’Anspi, con la sua storia quasi quarantennale, conta oggi 500.000 soci distribuiti tra un migliaio di circoli, che a partire da Brescia si sono diramati anche nelle regioni che tradizionalmente non hanno una cultura di oratorio, come in Sardegna, in Sicilia e nella stessa Umbria. Il seminario di studio, realizzato allo scopo di formare una cultura più omogenea all’interno dei vari circoli, ha avuto un buon esito, proprio perché ha permesso a persone che vivono situazioni differenti di incontrarsi e confrontarsi. All’interno del seminario hanno lavorato due gruppi di studio che si sono occupati “della comunicazione e della formazione” degli operatori. In un mondo che cambia continuamente e con estrema rapidità, è importante che l’associazione, e attraverso di essa i circoli, sappia annunciare il Vangelo con novità, ma nella continuità di un messaggio che è vero anche per l’uomo di oggi. L’idea forte che ha sostenuto i gruppi, è stata quella di poter creare un centro studi che riformuli il progetto educativo dell’Anspi, tenendo presenti i valori fondamentali dell’educazione dei giovani, attraverso tutte le possibilità espressive dal teatro alla musica, dal volontariato allo sport. I rappresentanti del Circolo Anspi del centro S. Michele di Bastia che vi hanno partecipato, hanno potuto vivere un’esperienza forte di comunione, in particolare attraverso la conoscenza di realtà vicine come il circolo Anspi di S. Martino in Campo. Quest’incontro ha posto le premesse per un inizio di collaborazione fattiva e di interscambio non solo tra i due circoli vicini, ma attraverso la rete di internet, anche con realtà più lontane. I giovani del circolo Anspi di Bastia si sono domandati come mai questa realtà così ricca di iniziative e di progetti, non è molto diffusa nel territorio della nostra regione. Sicuramente una più approfondita conoscenza dell’associazione, potrà favorire anche in futuro, una maggiore adesione anche a livello locale e offrire nuove risorse umane e di formazione.

AUTORE: Ombretta Sonno