A Orvieto prove generali di Gmg

Colonia 2005. Sono oltre ottocento gli umbri che partecipano alla Giornata mondiale della gioventù

Sono oltre ottocento i giovani delle diocesi della nostra regione che partecipano al gemellaggio nella diocesi di Augsburg e al pellegrinaggio a Colonia, coordinati dal servizio della Pastorale giovanile delle diocesi dell’Umbria. Per loro il 12 giugno c’è un grande appuntamento in preparazione alla Gmg di Colonia. A Orvieto li aspetta una giornata che sarà scandita dal tema scelto per la Gmg ‘ Siamo venuti per adorarlo’. I giovani sono attesi per le ore 16,00 in piazza Chaen dove si muoveranno verso la cattedrale. Ad attenderli in duomo vi sarà il vescovo di Orvieto ‘ Todi, mons. Giovanni Scanavino e gli altri vescovi della regione. Alle ore 16,30 inizierà la preghiera di adorazione e la meditazione, al termine è prevista la visita al Sacro Corporale del miracolo di Bolsena, nella cappella del SS. Sacramento. Al termine della preghiera tutti si sposteranno in piazza della Repubblica, di fronte alla chiesa di S. Andrea per una festa con testimonianze. Una cena tutti insieme concluderà la serata. Il prossimo appuntamento comune sarà tra due mesi il viaggio verso Colonia che si svolgerà in pullman. Dalle varie diocesi convergeranno tutti nella cittadina di Mindlheim, la parrocchia centrale del decanato dove saranno ospitati i giovani dall’11 al 15 agosto, prima di andare a Colonia per le giornate della Gmg che si concluderanno il 21 agosto con la messa celebrata da Benedetto XVI. Al pellegrinaggio partecipano il vescovo di Orvieto-Todi mons. Giovanni Scanavino, delegato dalla conferenza episcopale umbra per la pastorale giovanile, il rettore del seminario regionale mons. Nazzareno Marconi, che sarà impegnato nell’animazione delle giornate tedesche aiutato da un buon numero di seminaristi. Partecipano i sacerdoti responsabili della pastorale giovanile diocesana ed altri sacerdoti per un totale di 30 presbiteri, e 6 suore di varie congregazioni religiose. A Colonia li attendono giornate intense nel segno dell’ecumenismo. Via crucis interconfessionali, incontri e momenti di dialogo per studenti di teologia, giornate di impegno sociale e pellegrinaggi ecumenici. Questo ed altro ancora nel programma che si denota sempre più per i suoi contenuti ecumenici. In particolare per la presenza di appartenenti alle comunità di Taizé, di Chemin Neuf e di Sant’Egidio ma anche di volontari evangelici e ortodossi. Questi ultimi hanno messo a disposizione dei giovani in arrivo in Germania numerosi alloggi privati. Molte chiese evangeliche, poi, ospiteranno i gruppi di catechesi e altri eventi in programma durante i festival del pomeriggio’sera. Allo stesso modo comunità evangeliche hanno messo a disposizione i loro centri per il pernottamento dei giovani. In occasione delle giornate dell’incontro nelle diocesi tedesche (dal 11 al 15 agosto) sono previsti dei momenti di riflessione ecumenica, sia per quanto riguarda la sistemazione degli ospiti che per le varie manifestazioni. Così ai giovani pellegrini verrà trasmesso un quadro vivo dell’ecumenismo in Germania. In particolare la giornata dell’impegno sociale, il 12 agosto, offre diverse opportunità per la cooperazione tra le diverse organizzazioni. Un programma denso di incontri la cui preparazione è già cominciata ed è incentrata sulla Croce delle Gmg. Uno dei momenti salienti di questo cammino preparatorio sarà, infatti, il pellegrinaggio a piedi con la croce che si terrà dall’8 luglio al 16 agosto da Dresda fino a Colonia. Questo progetto, chiamato ‘Sulle tracce della croce’, corrisponde in parte al ‘pellegrinaggio ecumenico’ introdotto di recente dal comitato Gmg nel programma.

AUTORE: Maria Rita Valli