Artigiani e piccoli imprenditori si raccontano al loro vescovo

Tempo di lettura: 58 secondi

La sala parrocchiale di Ponte San Giovanni ha ospitato ieri sera l’incontro fra l’arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, il cardinale Gualtiero Bassetti, e il mondo dell’artigianato e della piccola e media impresa.

Falegnami, fabbri, commercianti, imprenditori e negozianti hanno portato la loro testimonianza per raccontare al vescovo gioie e dolori della loro professione. Il tema della crisi l’ha fatta ovviamente da padrone: la mancanza di lavoro – hanno sottolineato i vari imprenditori – va di pari passo con una burocrazia asfissiante e una fortissima pressione fiscale. L’obiettivo resta lo stesso: far quadrare i conti, non soltanto quelli contabili, ma anche quelli con la propria coscienza, soprattutto di fronte ai tantissimi che, ogni giorno, bussano a cercare lavoro.

Da parte degli artigiani, è emersa anche la volontà di tramandare il proprio mestiere ai giovani affinchè anni di esperienza non vadano persi. Mancano, però, le strutture e le agevolazioni fiscali e contrattuali per permettere questa staffetta generazionale.

Il vescovo ha rincuorato tutti i presenti citando la Scrittura: non sappiamo quanto a lungo durerà la notte (ovvero la crisi), ma di sicuro c’è che “l’alba viene!”.

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Laura Lana