Avvicendamenti di parroci tra Umbertide, Scheggia e Padule

DIOCESI. Cambio di parroco nelle chiese di Cristo Risorto a Umbertide, Scheggia-Pascelupo, Padule

Tempo di lettura: 116 secondi

Mons. Luigi Lupini e mons. Mario Ceccobelli durante una celebrazione
Mons. Luigi Lupini e mons. Mario Ceccobelli durante una celebrazione

Novità nella guida pastorale di tre parrocchie della diocesi eugubina: Cristo Risorto di Umbertide, Scheggia e Pascelupo, Padule. Dal prossimo mese di settembre mons. Luigi Lupini lascerà Cristo Risorto per Scheggia e Pascelupo; don Luca Lepri, Padule per Cristo Risorto; don Gaetano Bonomi Boseggia, Scheggia per Padule. Tali cambiamenti li ha annunciati il vescovo mons. Mario Ceccobelli incontrando i rispettivi Consigli parrocchiali pastorali.

“Gli avvicendamenti – ha spiegato il presule – avvengono in armonia con lo spirito della legge della Chiesa, che li prevede sia per i parroci che per quanti rendono un servizio diocesano. Il vescovo deve provvedere alla cura pastorale di tutte le parrocchie della diocesi, tenendo conto dei presbiteri di cui dispone, cercando di valorizzare i loro carismi e le attitudini di ciascuno, calibrandole alle esigenze delle rispettive comunità”.

Entrando nello specifico, ha aggiunto: “Don Luca, sacerdote quarantenne, laureato proprio nel luglio scorso in Teologia dogmatica, stupirà gli umbertidesi per le sue qualità”. Il sacerdote ha la stessa età di quando arrivò a Umbertide don Luigi (22 gennaio 1984). A Padule andrà invece don Gaetano Bonomi Boseggia, proveniente da Scheggia.

Si sanno già le date di alcuni avvicendamenti: il saluto di don Luigi a Cristo Risorto è previsto per domenica 21 settembre alle 10 e l’ingresso del nuovo parroco a Cristo Risorto sarà sabato 27 settembre alle ore 18. Don Luigi arriverà a Scheggia il 28 settembre.

“È stata questa una decisione presa dopo una lunga meditazione e preghiera” ha sottolineato mons. Ceccobelli, precisando che “il cambiamento, se è vero che ha aspetti positivi per la crescita della comunità, è anche motivo di sofferenza, sia per il parroco (anch’io l’ho sperimentato), sia per i fedeli che con lui hanno allacciato legami profondi di amicizia e di condivisione della fede. So bene quanto sia amato don Luigi da tutti gli umbertidesi, e so anche bene quanto ha faticato per edificare questa comunità cristiana e il bel complesso parrocchiale che ha guidato per tanto tempo”.

Don Luigi ritornerà a spendere energia e carismi nella parrocchia di Scheggia e Pascelupo, sua terra d’origine. “Don Luca Lepri – ha concluso Ceccobelli – sarà per Umbertide un dono, come un dono è stato don Luigi, un dono gratuito, di un fratello e padre che condividerà con voi un pezzo di questa storia, che insieme costruirete”.

AUTORE: Fabrizio Ciocchetti