Cene al chiostro alla scoperta di Perugia sotterranea

Nuova iniziativa del Museo Capitolo della Cattedrale per i giovedì di luglio e agosto

Tempo di lettura: 105 secondi

museo-capitoloNei mesi di luglio e agosto torneranno “Le cene nel chiostro. Alla scoperta della Perugia sotterranea”, iniziativa promossa dal Museo del capitolo della cattedrale di San Lorenzo. Ogni giovedì dalle ore 19 visita in notturna dei sotterranei del museo a cui farà seguito la cena nel chiostro. Un appuntamento che nelle passate edizioni ha riscosso un ottimo successo – spiega l’operatrice del museo Alessandra Roila – ed ha fatto conoscere ad un pubblico più ampio il suggestivo percorso sotterraneo”. Di recente il museo ha ricevuto da Tripadvisor il “Certificato di Eccellenza 2016” ottenuto grazie alle recensioni positive lasciate in maniera costante dai visitatori, come recita la motivazione.
Per selezionare i vincitori del “Certificato di eccellenza”, Tripadvisor utilizza un algoritmo che tiene conto dei punteggi ottenuti dalle strutture con le recensioni dei visitatori. Le strutture devono mantenere un punteggio complessivo di almeno quattro punti su cinque, avere un numero sufficiente di recensioni recenti e occupare una buona posizione nella classifica di popolarità sul sito. Nel libro delle visite apposto all’ingresso del museo non mancano dediche di soddisfazione da parte dei visitatori sia italiani che stranieri, sul percorso di visita e soprattutto per la particolarità degli scavi sotterranei.
Il museo è inoltre reduce dal successo di un’altra iniziativa “Quadri per un’esposizione” conclusasi il 5 giugno e che ha permesso di esporre, in vista di una futura esposizione permanente, una ventina di opere, scultoree, pittoriche e grafiche di arte moderna e contemporanea il cui nucleo più consistente era costituito dal lascito di mons. Dino Contini, insieme a quelli della famiglie Maddoli, Giovagnoni, Briziarelli e Venant.
Opere facenti parte di un corpus ben più ampio, tra sculture e dipinti, di oltre cento opere in deposito presso il museo della cattedrale provenienti da donazioni e lasciti di artisti umbri e italiani. Tra questi gli umbri Nello Palloni, Franco Venanti, Isabella Testoni, Alessandro Bruschetti e gli italiani Villalta La Paye, Franz Borghese, Ugo Attardi, Antonio Carposa, Bruno Donzelli. “Un’esposizione molto apprezzata – sottolinea Roila, curatrice della mostra insieme a mons. Fausto Sciurpa, presidente del Capitolo della cattedrale, che ha interessato un pubblico di specialisti ed intenditori, soprattutto giovani”.

AUTORE: Manuela Acito