Cereali su, allevamenti giù

Economia. Forum sull’andamento dei prezzi dei prodotti agricoli nel secondo semestre del 2010

Tempo di lettura: 109 secondi

Produzione di cereali in rialzo e tendenza al ribasso per gli allevamenti di bovini e suini. Questi sono solo alcuni dei dati emersi dal Forum sull’andamento dei prezzi dei prodotti agricoli nel secondo semestre del 2010, tenuto nella settimana passata dalla Camera di commercio di Perugia e dal Comitato della Borsa merci.

Dal Forum – riferisce una nota della Camera di commercio – un dato è emerso con chiarezza: il secondo semestre 2010 ha fatto registrare un forte rialzo dei prezzi dei cereali, sia del frumento, tenero e duro, che dell’orzo e del mais. Andrea Pasqualucci, responsabile della Borsa merci, ha spiegato che “il prezzo del grano tenero ha registrato, da luglio a dicembre 2010, un aumento intorno al 57% ed ha compiuto il sorpasso nei confronti del grano duro, la cui quotazione pure in crescita intorno al 35% non è andata oltre i 213,25 euro a tonnellata”.

In aumento anche il mais di circa il 30%, mentre tra i prodotti cerealicoli l’orzo è quello che ha fatto segnare la crescita di prezzo più significativa: +62,3% medio sulle tre categorie di prodotto. Più complessa è la situazione dei suini e dei bovini da allevamento, caratterizzata da diverse oscillazioni nell’arco del semestre di riferimento. “Per quanto riguarda i bovini ed i suini di allevamento la tendenza è ad una diminuzione dei prezzi, già estremamente bassi – ha spiegato il responsabile della Borsa merci. – Per quel che riguarda invece quelli destinati al macello abbiamo intravisto nel secondo semestre 2010 un leggero aumento dei prezzi, che comunque si sono mantenuti bassi per tutto il periodo considerato”.

Sostanzialmente invariata anche la situazione di altre due categorie merceologiche di peso a livello provinciale: il vino da tavola e l’olio extra-vergine di oliva. I prezzi, complessivamente, sono rimasti non solo estremamente bassi ma anche perfettamente costanti e privi di ogni tipo di variazione nel secondo semestre 2010. Il segretario generale della Camera di commercio di Perugia, Mario Pera, ha terminato i lavori annunciando alcune novità. In particolare, l’avvio di una convenzione con il laboratorio Analysis per la prestazione di servizi di analisi chimico-fisiche ed organolettiche sui principali prodotti agricoli locali. In cantiere, inoltre, iniziative per la promozione della Borsa merci telematica italiana (Bmti), attiva in 41 mercati telematici di interesse della regione.

AUTORE: Emiliano Sinopoli