Dio nella città dell’uomo

Settimana liturgica

Tempo di lettura: 151 secondi

Giovedì 7 giugno è stata presentata ufficialmente, presso l’abbazia dei Santi Felice e Mauro a Sant’Anatolia di Narco, la 58a Settimana liturgica nazionale, che si terrà a Spoleto dal 27 al 31 agosto. L’evento è organizzato dal Cal (Centro azione liturgica) che ha lo scopo di diffondere lo spirito e la cultura della liturgia. La sua iniziativa primaria è la Settimana liturgica, cioè un convegno annuale avviato nel 1949 e accolto in diverse città italiane. Il programma è sempre frutto della collaborazione con le Chiese locali che di volta in volta hanno ospitato la manifestazione. Anche la Sede apostolica segue con interesse i lavori della Settimana, e testimonianza ne è la lettura dei messaggi pontifici che ogni anno inaugurano le giornate di studio sulla liturgia. All’incontro di Castel San Felice erano presenti, tra gli altri, l’arcivescovo Fontana, i vertici del Centro azione liturgica, numerosi giornalisti e autorità locali. Tema dell’incontro che si svolgerà in agosto a Spoleto è ‘Celebrare nella città dell’uomo. Comportatevi da cittadini degni del Vangelo’. Vescovi, biblisti, liturgisti e storici cercheranno di approfondire temi che vanno dall’alleanza di Dio nella città dell’uomo ai cristiani testimoni dell’eterno nella città degli uomini. Tra gli altri saranno presenti: il nunzio apostolico in Italia, mons. Giuseppe Bertello; l’arcivescovo di Palermo, mons. Paolo Romeo; mons. Giuseppe Betori, segretario generale della Conferenza episcopale italiana, Enzo Bianchi, priore di Bose. La Settimana liturgica consente ai partecipanti di cogliere le motivazioni profonde della rinascita liturgica, per guidarne poi l’applicazione concreta nella celebrazione e nella vita di tutti i giorni. L’arcivescovo Fontana commenta così la prossima Settimana liturgica: ‘È un’occasione privilegiata per rivisitare il delicato ambito dell’impatto tra la civiltà cristiana delle nostre radici italiane e una cultura civica che rischia di diventare sempre più secolarista, mettendo in discussione la nostra stessa comune identità. La Settimana – continua il presule – sarà il momento propizio perché molti cristiani si interroghino sul dovere di portare il loro contributo nella città dell’uomo con quello specifico nostro ruolo dell’annunzio, della celebrazione e della testimonianza dell’unico Vangelo della carità. Si tratta di ritrovare il primato della missione della Chiesa e il suo ruolo d’essere di riferimento per quanti cercano Dio, nei segni del Verbo incarnato, tuttora presente nella sua Chiesa’. Nello stesso contesto la Chiesa di Spoleto-Norcia ha presentato la nuova vesta grafica del sito diocesano www. arcidiocesidispoletonorcia.it, sul quale è possibile trovare il programma completo della Settimana liturgica, con orari, luoghi, relatori e modalità di iscrizione. Il nuovo portale sarà di più facile consultazione, molto colorato e, soprattutto, permetterà ai visitatori di essere aggiornati in tempo reale sulle attività della diocesi spoletina. Inoltre, potranno essere inserite fotografie e video degli eventi più significativi. Sarà anche possibile ascoltare in diretta l’emittente Umbria Radio e riascoltare le trasmissioni andate in onda dagli studi di Spoleto. La presentazione del nuovo sito avviene ad un anno dalla nascita del portale delle otto diocesi umbre (www. chiesainumbria.it) e testimonia l’attenzione della Chiesa ai nuovi mezzi di comunicazione.

AUTORE: Francesco Carlini