Spoleto – Norcia: lutto per la morte di mons. Curini

Tempo di lettura: 54 secondi

Un grave lutto colpisce la comunità nursina che piange il proprio parroco mons. Mario Curini, 46 anni, Arciprete di Norcia, morto per le ferite riportate cadendo da cavallo nella tarda mattinata del 29 maggio. Ricoverato subito all’ospedale di Terni in condizioni gravi, per non dire disperate, le voci  si sono rincorse frenetiche sulla sorte di don Mario, e preghiere si sonolevate tra i fedeli delle comunità nelle quali ha svolto il suo servizio pastorale  (Baiano di Spoleto, Campi e Ancarano di Norcia e dal 2002 Norcia).

Nel primo pomeriggio di oggi nel bollettino medico del reparto di Rianimazione del nosocomio ternano e comunicato all’Arcivescovo di Spoleto Norcia, mons. Renato Boccardo, in costante contatto con l’ospedale,  si precisava che don Mario si trovava in stato di coma profondo. Poche ore dopo, alle ore 18.10 di mercoledì 30 maggio, don Mario tornava alla Casa del Padre, nell’ospedale “S. Maria” di Terni.

Per questa sera, mercoledì, i nursini avevano già programmata una veglia di preghiera nella con-cattedrale di Santa Maria Argentea per pregare per il loro ‘forte’ pastore di soli 46 anni.