ELEZIONI. Banco di prova a destra e sinistra

Tempo di lettura: 205 secondi

Il voto del 26 maggio sarà un test molto importante per l’Umbria in previsione delle elezioni regionali (che dovrebbero essere anticipate in autunno, dopo le dimissioni della presidente Catiuscia Marini), siccome quasi il 70 per cento degli elettori umbri andrà alle urne per scegliere sindaco e Consigli comunali.

La posta in palio è alta. Per il centrosinistra – dopo il terremoto giudiziario che ha travolto il Pd e la giunta regionale – si tratta di non perdere ulteriore terreno dopo aver ceduto progressivamente molte piazze al centrodestra (Perugia, Terni, Umbertide), un tempo dominio ‘rosso’. Per il centrodestra è il momento di fare l’ulteriore salto in avanti per puntare decisamente alla conquista della Regione, mai avvenuta dalla sua fondazione.

Perugia

Per la carica di sindaco di Perugia si sfideranno dieci candidati, sostenuti complessivamente da 22 liste. In lizza il sindaco uscente Andrea Romizi, esponente di Forza Italia per il centro destra (appoggiato da 8 liste fra cui FI, Lega e FdI); Giuliano Giubilei per centro sinistra (con 4 liste a sostegno: Pd, Socialisti, Giubilei sindaco e Perugia in Europa), e Francesca Tizi, per il Movimento 5 stelle, anche se l’area dei ‘grillini’ vede in campo con una sua lista anche Cristina Rosetti, già consigliere comunale uscente del M5s. Tra gli aspiranti sindaco del capoluogo umbro pure Katia Belillo, ex ministro e già esponente di primo piano di Rifondazione comunista, con le forze politiche della sinistra riunite nella lista “Perugia in Comune”.

Gli altri candidati sono Antonio Ribecco (CasaPound), Salvatore Iacobelli (Popolo della famiglia), Giordano Stella (Coscienza verde), Carmine Camicia (con le liste “Perugia con il cuore” e “Nazione e futuro”) e Marco Mandarini (con le liste Alternativa riformista e Perugia partecipata).

Foligno

Nella terza città dell’Umbria, a Foligno, ultima roccaforte del centrosinistra, sono sei i candidati a sindaco: David Fantauzzi (Movimento 5 stelle), Cristiano Giustozzi (CasaPound, appoggiato da due liste), Luciano Pizzoni (centrosinistra, appoggiato da cinque liste), Stefano Stefanucci (Impegno civile), Lorella Trombettoni (Progetto Foligno), Stefano Zuccarini (centrodestra, appoggiato da 4 liste). Il Comune di Foligno è stato guidato, finora, da Nando Mismetti (Pd), al termine del suo secondo mandato.

Orvieto

Nel Movimento 5 stelle umbro, dopo il ‘caso’ Perugia si è aperto quello di Orvieto, dove la lista della capogruppo in Consiglio comunale, Lucia Vergaglia, non ha ottenuto il via libera a livello centrale. E quindi il Movimento 5 stelle non sarà presente (neanche a Castiglione del Lago, anche se per motivi diversi). A Orvieto dunque si giocheranno la poltrona di sindaco Giuseppe Germani (Pd, Civica e riformista, Siamo Orvieto), Roberta Tardani (Progetto Orvieto, Lega, FI, FdI), Francesco Raimondo Barbarella (Orvieto 19to24, Prima gli orvietani), Tiziano Rosati (Bella Orvieto) e Matteo Panzetta (Casa-Pound).

Bastia Umbra

A Bastia Umbra, il centrodestra, che ha guidato la città con Stefano Ansideri per 10 anni, si presenta diviso. Si candidano a sindaco Catia degli Esposti, sostenuta da “Catia degli Esposti sindaco”, “Insieme per Bastia” e Lega; Paola Lungarotti da Bastia popolare, Forza Italia, FdI e “Lungarotti sindaco”; Lucio Raspa da Alleanza civica, “Bastia per te”, Pd e “Impresa e sviluppo per Bastia”; e Laura Servi per il Movimento 5 stelle.

Gubbio

A Gubbio sono sei i candidati, con 13 liste presentate. C’è la particolarità del Pd che si presenta con un proprio candidato, Marco Cardile, dopo che è venuta meno l’alleanza con il sindaco uscente Filippo Maria Stirati (Scelgo Gubbio, Liberi e democratici, Socialisti). Il centrodestra, mai vincente a Gubbio, schiera Marzio Presciutti Cinti (appoggiato dalla civica “Gubbio rinasce, rilancia, riparte”, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia). Per il M5s c’è Rodolfo Rughi; Filippo Farneti è sostenuto dalle civiche “Gubbio in comune” e “Farneti per Gubbio”; si ricandida anche l’ex sindaco Orfeo Goracci (“Gubbio rinasce libera” e “Giovani, territorio, ambiente”).

Norcia

A Norcia saranno in lizza il sindaco uscente Nicola Alemanno per il centrodestra, e Gianpietro Angelini, centrosinistra, già sindaco qualche anno fa.

Montefalco

Sono due i candidati a Montefalco , il Comune attualmente guidato dalla senatrice Donatella Tesei indicata dal leader della Lega Matteo Salvini per la presidenza della Regione. Si tratta di Luigi Titta per il centrodestra, vice sindaco uscente, e Vincenzo Riommi, per il centrosinistra, più volte vice sindaco di Foligno e già assessore regionale.

Emilio Querini

LASCIA UN COMMENTO