Giubileo eucaristico: l’organizzazione ora passa da Bolsena a Orvieto

Tempo di lettura: 176 secondi

orvieto-duomo-porta-di-bronzo-e-piazza
Il duomo di Orvieto

Il 14 novembre, nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso la sala consiliare del Comune, sono stati presentati gli eventi con cui la città di Orvieto celebrerà il Giubileo eucaristico straordinario a partire da questo mese e per tutto il 2014. Ricordiamo che il Giubileo è stato concesso alla diocesi di Orvieto – Todi per gli anni 2013 – 2014 dalla Santa Sede in occasione dei 750 anni del miracolo di Bolsena e della bolla Transiturus di Papa Urbano IV con la quale fu istituita per tutta la Chiesa la solennità del Corpus Domini.

Due anni di grazia, il primo dei quali sta volgendo a termine: in esso gli eventi religiosi e culturali si sono svolti principalmente a Bolsena, la città in cui nel 1263 avvenne il noto miracolo. In questi giorni ci sarà una sorta di “passaggio del testimone” fra Bolsena ed Orvieto, la città del Corpus Domini, dove gli eventi celebrativi saranno portati avanti nel segno della continuità spirituale e culturale.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il sindaco Antonio Concina, il vescovo mons. Benedetto Tuzia, il presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Orvieto Vincenzo Fumi, il presidente del Consiglio comunale e coordinatore per le iniziative del Giubileo Marco Frizza, l’assessore alla Cultura e turismo Marco Marino e il direttore artistico di Artè e regista del cd promo dal titolo Orvieto, la città del Corpus Domini Maurizio Panici.

Ad Orvieto – come ha sottolineato il Sindaco – una squadra coesa sta lavorando da tempo per poter realizzare al meglio i vari eventi, che si spera siano significativi sia dal punto di vista spirituale che di promozione della città, la quale dall’apertura del Giubileo è già stata visitata da circa 40 mila persone.

Il primo appuntamento è fissato per questa domenica 24 novembre alle ore 17 in piazza Cahen, con la cerimonia di inaugurazione del Calice monumentale realizzato dall’artista Angelo Miotto. Seguirà un percorso con tre estratti della rappresentazione del Miracolo de lo sacro Corporale di Giuseppe R. Baiocco a cura di Artè e, poi, il passaggio per la Porta santa percorrendo i sotterranei del duomo.

Dal 24 al 27 del mese si svolgerà il Coordinamento nazionale dell’Opera romana pellegrinaggi, sul tema “Eucarestia pane del pellegrino”. A gennaio e febbraio 2014, saranno collocate le copie delle statue di papa Bonifacio VIII a Porta maggiore e Porta Rocca. Nei mesi successivi si svolgerà il convegno “Orvieto e i Papi” e sarà offerto un Percorso visuale sul miracolo del sacro Corporale e sulle figure di Tommaso d’Aquino e Urbano IV.

L’8 giugno si celebra la festa di Pentecoste e il 22 giugno la solennità del Corpus Domini. Saranno riproposti, quale momento centrale dell’edizione 2014 di “Orvieto, la Città del Corpus Domini”, la rappresentazione del dramma sacro del Miracolo de lo sacro Corporale e l’incontro tra il Corteo storico di Orvieto e la folta rappresentanza della città di Marostica, impegnati nella partita a scacchi a personaggi viventi sulla piazza del Duomo. In più, in collaborazione con Rai Cinema, si darà vita al Docufestival, con la proiezione di una serie di docufilm sulla spiritualità, commentati insieme a Franco Scaglia, scrittore e ideatore di una serie su Gerusalemme e la Terra Santa.

Dall’8 al 22 giugno tra Orvieto e Bolsena avrà luogo la 9a edizione del festival “Arte & Fede”. A settembre e dicembre 2014 si terrà una mostra fotografica di Gianni Giansanti su Papa Giovanni Paolo II (87 ritratti inediti del Santo Padre).

Il 16 novembre 2014 ci sarà la chiusura della Porta santa della basilica cattedrale di Orvieto. Altre iniziative sono attualmente in corso di definizione.