Il cardinale a colloquio con i professori dell’Università

Tempo di lettura: 69 secondi

Continuano gli appuntamenti dell’arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, il cardinale Gualtiero Bassetti, nel mondo dell’Università. Dopo la visita in mensa di lunedì e la giornata trascorsa con gli studenti, ieri è stata la volta dell’incontro con i professori dell’Ateneo perugino presso il Centro Mater Gratiae di Montemorcino. Un gruppo selezionato di docenti di materie scientifiche e umanistiche ha raccontato al cardinale come è cambiato nel tempo l’Ateneo, l’insegnamento e il rapporto con i ragazzi.

Dalle varie testimonianze è emerso come sia sempre più difficile instaurare un rapporto con gli studenti ed essere per loro una guida di vita e di valori, prima che di una determinata materia. I ritmi accademici, le difficoltà di comunicazione e le differenze culturali sono, spesso, un ostacolo difficile da superare. Ma non impossibile.

I docenti, infatti, hanno manifestato la voglia di guidare i ragazzi  e di accompagnarli nel loro processo di crescita, impedendo anche quell’abbandono di massa del percorso universitario che porta ben il 70% degli iscritti a non arrivare alla laurea. Come? Attraverso la disponibilità al dialogo e al confronto, ma anche attraverso percorsi di riflessione, accoglienza e ragionamento.

Perugia, con i suoi quattro istituti accademici, è città universitaria per eccellenza, che ospita studenti dall’Italia e dal mondo. Per questo – hanno concordato i professori – non può perdere la sfida dell’accoglienza e del supporto degli studenti.

Laura Lana

GALLERIA FOTOGRAFICA