Il Giubileo eucaristico di Bolsena e Orvieto

L’apertura ufficiale e gli eventi collaterali

Tempo di lettura: 238 secondi

La pietra del miracolo a Bolsena

In occasione dell’Assemblea diocesana svoltasi a Collevalenza sabato 13 ottobre per l’apertura del nuovo anno pastorale, il vescovo di Orvieto – Todi mons. Benedetto Tuzia, nella sua relazione di apertura, non poteva non dedicare particolare attenzione al grande evento del Giubileo eucaristico, concesso dalla Santa Sede alla diocesi per gli anni 2013-2014 (750° anniversario, rispettivamente, del miracolo eucaristico di Bolsena e della bolla Transiturus con la quale papa Urbano IV da Orvieto istituì per tutta la Chiesa la solennità del Corpus Domini). “La scelta del Giubileo eucaristico – ha sottolineato il Vescovo – con annessa indulgenza plenaria, sta ad indicare il fondamentale carattere religioso e spirituale delle celebrazioni centenarie finalizzate alla conversione, al rinnovamento interiore e all’evangelizzazione.

A tale scopo, tutta la diocesi di Orvieto-Todi si sente coinvolta e, in particolare, i due luoghi giubilari di Bolsena e di Orvieto saranno predisposti in modo da offrire ai fedeli e ai pellegrini tutti quei sussidi spirituali necessari al raggiungimento di quelle finalità”. Mons. Tuzia ha annunciato che la solenne apertura della Porta santa della basilica di Santa Cristina a Bolsena, il 6 gennaio 2013, sarà presieduta dal card. Ennio Antonelli e quella della basilica cattedrale di Orvieto, il 13 gennaio, dal card. Giovan Battista Re. Fino al novembre 2014, passando per la Porta santa, i fedeli e i pellegrini avranno la possibilità di beneficiare dell’indulgenza plenaria, come per gli anni giubilari. “Alle due basiliche, luoghi principali per ottenere l’indulgenza plenaria, intendiamo anche aggiungere – ha detto il Vescovo – in un ideale pellegrinaggio penitenziale, la basilica concattedrale di Todi e il santuario dell’Amore Misericordioso di Collevalenza come tappe preparatorie o conclusive dell’intero Giubileo eucaristico”. Un apposito Comitato, formatosi nei mesi scorsi, è al lavoro per preparare i vari eventi; e in collaborazione con le Amministrazioni comunali di Bolsena, Orvieto e Todi sono stati realizzati dei progetti per vivere e celebrare il Giubileo. Non mancheranno iniziative per vivere e celebrare questo dono di grazia anche nelle realtà parrocchiali e nelle singole Vicarie. Mons. Tuzia ha voluto infine ricordare la sua visita alle nove Vicarie, appena iniziata e che si concluderà a fine dicembre, in ciascuna delle quali terrà, in collaborazione con l’ufficio diocesano di Pastorale giovanile, anche un incontro con i giovani, proprio per annunciare loro il Giubileo.

Tre incontri su l’eucarestia e le virtù teologali prima del convegno internazionale. Pronto il “libretto del pellegrino”

Attraverso un grande Convegno internazionale di studi eucaristici, che avrà luogo nel mese di settembre o novembre 2014, in occasione della chiusura della Porta santa, la diocesi di Orvieto – Todi intende ricordare il Miracolo di Bolsena e la bolla Transiturus.

Per sensibilizzare la comunità diocesana e le altre realtà ecclesiali che vorranno usufruirne e per sostenere il cammino giubilare, il convegno sarà preceduto da tre incontri di studio nei quali si approfondirà il rapporto tra l’eucaristia e le tre virtù teologali: il primo, sul tema “Eucaristia e carità”, si terrà venerdì 16 e sabato 17 novembre prossimi; il secondo su “Eucaristia e speranza” nel maggio 2013, e l’ultimo su “Eucaristia e fede” nel gennaio o febbraio 2014. Tutto il progetto è realizzato in collaborazione con la Pontificia università lateranense.

Al primo incontro di studio, che avrà inizio venerdì 16 novembre alle ore 14.30, interverranno i prestigiosi docenti mons. Mauro Cozzoli, don Roberto Nardin, padre Corrado Maggioni, don Antonio Mastantuono, padre Vittorio Viola, padre Alvaro Cacciotti e lo storico e critico d’arte Claudio Strinati che terrà una lettura guidata su “Il miracolo del Corporale e la sua Cappella nel duomo”.

Tra le altre iniziative in programma nel periodo preparatorio al Giubileo, da sottolineare l’incontro sul tema “Dialogo sulla fede”, che si terrà a Bolsena nel mese di dicembre 2012.

Il percorso di preparazione per la concessione dell’indulgenza plenaria prevede, a Bolsena, la confessione sacramentale, l’adorazione eucaristica presso la cappella del Santissimo nella basilica di Santa Cristina, il passaggio per la Porta santa, la comunione eucaristica, la preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice e la recita del Credo (stesso percorso ad Orvieto con adorazione eucaristica presso la cripta della cattedrale). All’accoglienza il pellegrino riceverà il badge di riconoscimento e il libretto del pellegrino (è auspicabile la prenotazione).

Tante le iniziative in cantiere. Tra queste una peregrinatio, con le reliquie minori, nelle parrocchie della diocesi, in modo che anche chi sarà impossibilitato a recarsi ad Orvieto o Bolsena potrà vivere l’evento lasciandosi coinvolgere nella propria realtà.

Dei tanti e significativi eventi religiosi e culturali che caratterizzeranno il biennio giubilare saranno comunque date informazioni dettagliate sul sito internet www.giubileobolsenaorvieto.it appositamente realizzato per l’evento e che sarà prossimamente messo on line.

Info e prenotazioni: Orvieto tel. 0763 341167. Punto accoglienza: piazza Duomo 15, 05018 Orvieto.

Bolsena: tel. 0761 799067, piazza S. Cristina, 01023 Bolsena (Vt). Punto accoglienza: Piazza Matteotti, Bolsena.

AUTORE: Michela Massaro