“Il Signore viene per tutti”

Messaggi di Natale dell’Arcivescovo e di don Marco Rufini dai microfoni di Umbria Radio

Tempo di lettura: 116 secondi

“Natale è la festa che si celebra in famiglia, luogo di vita e di educazione, di apertura al mondo e alla fede”. Con queste parole l’arcivescovo Renato Boccardo si rivolge alla comunità spoletana-nursina in prossimità del Natale. Il presule celebrerà la messa della notte, a mezzanotte, nella chiesa cattedrale di Spoleto. Il giorno seguente sarà, invece, a Norcia alle 11 nella chiesa concattedrale di S. Maria. “Facendo memoria della nascita di Gesù – afferma mons. Boccardo – non possiamo non rivolgere un pensiero particolare a quelle famiglie provate dalla sofferenza. Quante incomprensioni e divisioni avvolgono le nostre case. Quanta gente in silenzio e con grande dignità si confronta quotidianamente con la malattia. Penso a quelle persone che con difficoltà celebrano la festa del Natale a causa della situazione economica. A tutti la Chiesa ribadisce che il Signore che viene, viene per tutti. Ciascuno sappia cogliere il messaggio che il Natale porta – in quel bambino noi riconosciamo la Parola di Dio che viene ad abitare in mezzo a noi – nella situazione che in questo momento sta vivendo”. Accogliendo Gesù che nasce ciascuno di noi è, dunque, chiamato a guardare con occhi diversi alla propria vita. Nella rubrica radiofonica Un passo al giorno trasmessa da Umbria Radio don Marco Rufini, parroco di Bevagna, spezzando la Parola in questi giorni che ci preparano al Natale, ha invitato gli ascoltatori a “far nascere uno stile di vita alternativo secondo il Vangelo, farmaco capace di rendere i giorni mai vecchi, sempre giovani e vitali, anche quelli del dolore, anche quelli in cui il bui ci sembra più forte della luce”. Come già annunciato nello scorso numero de La Voce, da quest’anno la messa dei nati nell’anno non si terrà più la domenica dopo il Natale, ma è stata spostata al 6 febbraio 2011, giornata che la Chiesa intera dedica alla vita. Le mamme e i papà che vivono nel territorio della nostra archidiocesi e che nell’anno 2010 hanno avuto la grazia di avere un figlio o una figlia sono invitati a partecipare a questa celebrazione eucaristica che sarà presieduta dall’arcivescovo Renato alle 11.30 nel duomo di Spoleto. Sono pregati di far giungere alla Curia arcivescovile (via A. Saffi, 13 – 06049 Spoleto) o al reparto di Ginecologia e ostetrica dell’ospedale di Spoleto la foto del figlio/a da appendere in dei pannelli che verranno sistemati nel portico della cattedrale.

AUTORE: F. C.