In comunione con il Papa

L’Arcivescovo metropolita di Perugia riceve il “pallio” da Benedetto XVI

Tempo di lettura: 55 secondi

La festa dei santi Pietro e Paolo è un appuntamento importante per la Chiesa universale che riconosce nei due Apostoli le colonne della Chiesa. La diocesi di Roma li venera e li esalta come i propri padri fondatori: “O Roma felix”, bagnata dal sangue di simili testimoni della fede. I loro sepolcri sono stati fatti oggetto di culto e mèta di pellegrinaggi. Grande festa anche per molti preti che in quella data hanno ricevuto la loro ordinazione ed infine è il giorno della consegna del pallio ai vescovi di sedi metropolitane. Questa peculiare stola ha una lunga storia e molti significati: segno dello stretto legame dei vescovi con il vescovo di Roma; la lana di cui è fatto rimanda alla pecora smarrita che il buon Pastore cerca e, trovata, pone sulle spalle ed infine segno di un potere, oggi più simbolico che reale, che tuttavia deve tendere a favorire il dialogo e la collaborazione tra sedi territoriali vicine. A mons. Bassetti, che ha ricevuto il pallio quale metropolita dell’Umbria centro settentrionale, a nome di tutti i lettori esprimiamo il nostro più caro compiacimento e augurio.