“La buona novella” a Spoleto

Al "Caio Melisso" dal 21 al 24 marzo

Tempo di lettura: 77 secondi

Giovedì 21 (alle ore 21), sabato 23 (ore 21) e domenica 24 marzo (ore 17) al Teatro “Caio Melisso” di Spoleto è in programma “La Buona Novella”, spettacolo messo in scena dall’associazione teatrale giovanile spoletina “Bisse”. Il gruppo teatrale giovanile è nato dall’incontro di pochi ragazzi nella piccola sala parrocchiale di S. Nicolò di Spoleto e man mano è cresciuto coinvolgendo non solo i giovani attori, ma anche i volontari che allestiscono le scenografie, i sarti, il coro… “Bisse” nel passato ha già proposto il musical “Forza venite gente” che da oltre un anno dalla prima rappresentazione, e dopo ripetute repliche, ancora oggi attira a se l’affetto e l’apprezzamento di centinaia di spettatori. Lo spettacolo “La Buona Novella”, proposto quest’anno al pubblico, diretto dai registi Fausto Di Cicco Pucci e Piero Perilli è ispirato all’omonima opera di Fabrizio De Andrè, opera del cantautore genovese non molto conosciuta, ma senza dubbio attuale anche a distanza di oltre trent’anni dalla sua prima edizione. La compagnia ha scelto di dare corpo e colore ai testi intensi e alle musiche ricche di suggestioni che il cantautore ligure scrisse ispirandosi ai vangeli apocrifi; il nuovo ed originale spettacolo racconta, con gli occhi del falegname che fabbricherà la croce del Nazzareno, la vita di Maria, di Giuseppe e di Gesù. Lo spettacolo, vedrà la partecipazione di un’orchestra di 12 elementi, 40 ragazzi che recitano e danzano in scena, oltre alle numerose persone impegnate per i costumi, le scenografie e tutto il mondo del “dietro le quinte…”. Per informazioni e prenotazioni infoline ai numeri 349.7501139 oppure 339.8749178. E-mail: assobisse@libero.it.

AUTORE: F.M.