La divina sinfonia di Dante Alighieri

La 63a edizione della Sagra musicale umbra sarà dedicata al sommo poeta, ispiratore di numerosi compositori nel corso dei secoli

Tempo di lettura: 138 secondi

Quest’anno la Sagra musicale umbra si coniuga con il “sacrato poema”: la Divina Commedia. Sarà infatti dedicata a Dante la 63a edizione della manifestazione, in programma dal 12 al 26 settembre a Perugia e numerosi altri centri dell’Umbria. “Dalla musica ai tempi di Dante alla musica che da Dante ed i suoi versi ha tratto ispirazione nelle varie epoche – spiega il direttore artistico Alberto Batisti -, partendo dai modelli del suo tempo per arrivare ai compositori nostri contemporanei”.Un cartellone con titoli e nomi di grande richiamo popolare, affiancati a vere rarità.

Eventi danteschi

Lunedì 15 settembre alle ore 21 nella chiesa di Santa Teresa degli Scalzi a Perugia, prima esecuzione assoluta eseguita dal gruppo vocale The Hilliard Ensemble: Il cor tristo di Roger Marsh, tratto dal canto 33 dell’Inferno (conte Ugolino). Martedì 16 alle ore 21 nella chiesa di San Francesco a Deruta l’Ensemble Micrologus presenta I vo’ che tu ritrovi Amore, con fedeli ricostruzioni degli strumenti d’epoca, insieme a costumi ed elementi scenografici. Chiara Muti sarà sul palcoscenico del teatro Morlacchi di Perugia mercoledì 17 alle ore 21 nello spettacolo “Sinfonia Dante”, dove reciterà versi di Dante in un originale allestimento multimediale, accompagnato dall’esecuzione della Sinfonia Dante di Franz Liszt. Intanto scorreranno rielaborazioni delle celebri immagini di Doré per la Commedia. Il teatro del Pavone a Perugia ospiterà sabato 20 settembre alle ore 17 una festa dei bambini intitolata “Il naso di Dante”, un miscuglio di magia, pantomima e racconti in’musica. Divertente e curioso il concerto di mercoledì 24 alle ore 21 nella sala del Refettorio di San Pietro a Gubbio: un’antologia di composizioni vocali e pianistiche dell’Otto e Novecento ispirate ai versi di Dante e ad alcune liriche del Petrarca. Tra gli eventi non concertistici, il 16 settembre alle ore 17.30 all’Oratorio di Santa Cecilia lo stesso direttore artistico della Sagra tratterà il tema “Dante e i trovatori”.

Infine, non mancherà una preziosa incursione nel cinema. Verrano proiettati i primi due Inferni danteschi prodotti dalla giovane industria cinematografica italiana nei primi anni del Novecento. Appuntamento al cinema Zenith venerdì 19 alle ore 17.30

Altra musica sacra

Tra gli altri concerti della Sagra, segnaliamo anzitutto quello di apertura, la Missa solemnis op. 123 di Beethoven, eseguita dall’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento (13 sett., ore 21, teatro Morlacchi). Al santuario di Castel Rigone, giovedì 18, intera serata dedicata alla musica mariana. Lunedì 22 alle ore 21 nella chiesa delle Sacre Stimmate di Cannara, il trio Giovanni Togni (organo e clavicembalo), Enrico Gatti (violino) e Roberto Gini (viola da gamba), esegue alcune delle Sonate del rosario di H. I. F. von Biber, compositore boemo del XVII secolo. Concerto di chiusura il giorno 26, ore 21, alla basilica perugina di San Pietro, con la Messa in Si minore di Bach; suona la Bach Akademie Stuttgart. Info: tel. 075 5722271, sito www.perugiamusicaclassica.it, e-mail info@perugiamusicaclassica.com.