La formazione e l/educazione cristiana dei giovani e degli adulti

Nuovo direttivo del centro S. Michele / Le finalità per il prossimo anno

Tempo di lettura: 111 secondi

Nella serata di lunedì 15 ottobre presso la sala #$Claudia#$ del Centro S. Michele di Bastia Umbra, si è tenuta l/elezione dei nuovi membri del Consiglio direttivo. Alla presenza del parroco, don Francesco Fongo e dell/assemblea dei soci, sono state votate nove persone e sono le seguenti: Rocco D/Ambrosi, Sergio Vantaggi, Federico Bacchi, Donatella Farinelli, Valentina Gorietti, Ombretta Sonno, Marisa Bartolini, Santi Di Garbo e Ivo Fongo, di cui i primi sette risultano eletti. Il Consiglio direttivo uscente, con il presidente Stefano Cetra, ha svolto un buon lavoro, sia nell/organizzare un/attività consolidata come l/oratorio, settimanale ed estivo, sia nell/effettuare esperienze nuove come #$Compitiamo#$. Quest/ultima ha riscosso larghi consensi tra i bambini, i genitori e gli stessi educatori. Non possiamo dimenticare, la festa del Centro, che di consueto si svolge a giugno, la quale coinvolge giovani e adulti, costituendo un momento di aggregazione e di socializzazione per tutta la comunità. Sono stati organizzati eventi culturali, come mostre di acquerelli, di quadri, serate di poesie e di musica. Altre situazioni divertenti sono state le gite, quella sulla neve e degli animatori. In diverse occasioni, il Centro ha fatto da supporto logistico ad altre associazioni culturali e di volontariato del territorio. Uno dei primi obiettivi che il nuovo Direttivo si porrà, sarà quello di tracciare il percorso educativo del Centro, il quale, ricordiamo, è un circolo Anspi (associazione nazionale S. Paolo Italia). Questo è collegato tramite il Comitato Regionale Umbro a tutti gli oratori parrocchiali italiani, che aderiscono a questa associazione, fondata a Brescia nel 1968. In secondo luogo il Direttivo dovrà decidere sulle iniziative che si vorranno realizzare, insieme ai soci del Centro. Tuttora, è composto in totale da 400 soci, di cui 100 con facoltà di voto passivo e attivo. La formazione, l/educazione umana e cristiana di ragazzi, giovani e adulti, l/organizzazione del tempo libero, in particolare la diffusione dei valori dello sport, del turismo, della musica, del teatro, dei linguaggi mass mediali, del volontariato, sono le linee generali su cui il Centro dovrà muoversi, rivolgendosi a tutte le fasce di età, all/interno di una visione cristiana. Tutte le suddette attività costituiscono un momento di crescita educativa, culturale, finalizzata alla maturazione della persona e alla crescita integrale del cittadino.

AUTORE: O. S.